“I fantasmi d’Ismael”, caleidoscopio di goffe apparizioni e scomparse

fan3fan2fan1

Le ombre di un passato che torna all’improvviso. Vivo quando lo si credeva morto. Morto quando si confidava che fosse vivo. Fantasmi che affollano la mente e sovrappongono ciò che è con ciò che sembra. Fino a sconvolgere l’immaginazione. Deturpare i giorni. Miscelare sensazioni nel frullatore dei sentimenti. Un domani fosco come l’oggi, con fantasmi che restano anche quando sembrano essersene andati. E agitano perfino la morte di un vecchio. Il suo sentire. L’accavallarsi di convinzioni e giudizi che avvelenano i suoi rapporti con ciò che gli resta di un mondo crudele. Una figlia irresponsabile. Un genero al quale addossare […]

  

Il giallo dell’assenza: “Rosso Istanbul”

RIS5LRIS4LRIS2L

Quando si ama ci si aspetta che l’altro abbia gli stessi sentimenti. E si resta delusi se, pur avendoli, li dimostra in modo diverso. Il lato oscuro risplende nell’assenza. La lontananza – voluta o casuale, nota o accidentale – accresce la luminosità su ciò che la presenza attutisce e nasconde. Talvolta la luce inonda noi stessi. Radiografia riflessa. Obbligo di guardare e vedere quello che finora è passato inosservato. Sottolineatura in rosso su tratti di vita vissuta. Recuperata dal retroterra insondabile di ciò che i giorni hanno tenuto nascosto. Occultato. Due figure di uomini – Orhan e Deniz – che […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019