Il mio sogno per il futuro è un ritorno al passato. La casa non è uno spazio di quattro mura, ma la passione di chi ti ama. E la casa di Agostino si era persa in una giornata felice. La prima comunione del figlio. Una festa in famiglia. E, al ritorno dalla cerimonia, la porta chiusa. Ma solo in apparenza. In realtà, spalancata sull’incubo. Un abusivo l’aveva sfondata “occupando” l’alloggio. Periferia di Roma. Provincia del dramma. Agostino scoprirà un mondo che non conosceva, quello dell’affitto e del subaffitto. Quello di piccoli boss della tracotanza, che gestiscono imperi fatti di stanze, […]