Se saprai sognare senza fare dei sogni i tuoi padroni  (Rudyard Kipling)           Jane non credeva ai suoi occhi. Ce l’aveva fatta. Era nell’universo di Jane. Che non è il proprio, ma quello della Austen. Catapultata in quegli anni a cavallo tra fine Settecento e primi dell’Otto. E in un mondo nel mondo. Quello della scrittrice inglese. Su misura per le donne. La femminilità. Il desiderio. Inseguire le orme della romanziera di Steventon, nata nel 1775 e morta nel 1817, non è operazione originalissima. Soprattutto in ambito cinematografico, dove la rivisitazione delle sue opere è fatto […]