Un sacerdote e un teologo ebreo: “Benigni fa il furbetto con la Bibbia”

bendaud

Roberto Benigni? Un furbetto che ha usato il Cantico dei cantici e distorto il vero significato della Bibbia. Parola di esperti. Si parla ovviamente della performance di pochi giorni fa al Festival di Sanremo. Il discusso e verboso show del comico toscano, si sa, ha suscitato reazioni contrastanti: ha fatto sbadigliare molti anche fra i suoi estimatori, ha incantato una gran massa di tifosi, ma sembra non aver convinto gli esperti di sacre scritture. Almeno, non ha convinto per niente Ignazio La China, vicario della Curia di Noto, che lo ha definito in pratica “un furbetto che sfrutta l’ignoranza della gente”, […]

  

Il nuovo Giardino dei giusti: “Un tempio civico, incontro fra le fedi”

Dopo i lavori di riqualificazione sarà inaugurato domani il nuovo Giardino dei Giusti di Milano, nel Parco del Monte Stella.  Sarà una giornata ricca di attività: concerti, reading, dibattiti, laboratori per i bambini e visite guidate per presentare uno spazio per attività educative e culturali aperto alla città. (qui il programma aggiornato). Tra gli ospiti, la Senatrice a vita Liliana  Segre, sopravvissuta all’Olocausto e attiva testimone della Shoah italiana, che alle 10.30 porterà la sua testimonianza e parteciperà al taglio del nastro inaugurale insieme alle autorità cittadine, a Gabriele Nissim (presidente Gariwo), Giorgio Mortara (vicepresidente UCEI) e Marco Rasconi (Commissione centrale di beneficenza della Fondazione Cariplo). Saranno presenti […]

  

Ad Alfonso Arbib il Premio della Katz Foundation

arbib

Il rabbino capo di Milano, Rav Alfonso Arbib è stato insignito del Premio della Katz Foundation 2019. Il premio, istituito nel 1975 da Marcos e Adina Katz, si pone come obiettivo principale l’identificazione e il riconoscimento di persone e progetti che si occupano dell’attuazione della legge ebraica nella vita moderna. Il riconoscimento, di fama internazionale, è ritenuto uno dei più prestigiosi nell’ambito religioso e prova ne è il fatto che in passato sia stato assegnato a personalità di grande autorevolezza e levatura quali Rav Soloveitchik, Rav Steinsaltz e Rav Sachs. “Siamo orgogliosi e onorati” dicono dalla Comunità milanese.    

  

il blog di Alberto Giannoni © 2020