I magazzini della stazione cadono a pezzi

La questione del degrado  del rilevato ferroviario delle vie Ferrante Aporti e Sammartini da tredici anni indigna il quartiere che gravita intorno alla stazione Centrale. I residenti della zona 2 hanno quindi lanciato una petizione per chiedere all’amministrazione e al ministro per le Infrastrutture di mettere fine a una vergogna per la città. Se ne parla oggi sul Giornale. Una petizione per chiedere un intervento in via Ferrante Aporti e via Sammartini. I cittadini residenti nel quartiere, riuniti nel gruppo Ferrante Aporti Sammartini e le associazioni Amici della Martesana, Associazione Anziani Greco Martesana, Cittadini Grechesi, Legambiente e Podisti di Greco […]

  

Rispunta la moschea abusiva?

E’ stata riaperta la moschea di via Maderna? Mentre tutti discutono dei progetti più noti, che vorrebbero cupola e minareto realizzati in viale Certosa o a Lampugnano, in zona Mecenate il centro islamico che era stato chiuso torna a essere frequentato. E’ quello che segnalano alcuni residenti della zona 4, riferendosi a ieri: “Alle 14.30 dal quel centro uscivano molte persone che molto probabilmente si erano riunite in preghiera. Il Caim (il coordinamento dei centri islamici, ndr) continua a ripetere che non esiste nessuna moschea lì. Peccato che le persone che entrano in quel magazzino siano qualche centinaio. Si richiede […]

  

“Cavalcavia e centro civico? Qui non ne sappiamo nulla”

Una progettazione partecipata con la zona? In Consiglio non ne sanno nulla. Palazzo Marino su centro civico in Porta Nuova  e cavalcavia Bussa rischia l’ennesima figuraccia. Lo ha raccontato Giannino della Frattina sul Giornale in edicola oggi: Al via due nuovi progetti nel quartiere Isola: la progettazione del Centro civico e la riqualificazione del cavalcavia Bussa, quello che collega la zona di Porta Nuova con il quartiere Isola e sarà ristrutturato e trasformato in uno spazio multifunzionale con zone verdi, attrezzature di gioco e sport, aree pedonali e ciclabili. Il nuovo Centro civico, invece, sorgerà all’interno del giardino «La Biblioteca degli […]

  

Niente farmacia da 7 anni, risponde il vicesindaco

Sette anni aspettando una farmacia. Abbiamo raccontato pochi giorni fa la storia del quartiere Rubattino, un’area residenziale compresa tra la cintura ferroviaria (cavalcavia Buccari – via Corelli) e la Tangenziale est. Dal 2007, anno in cui è chiusa l’unica farmacia della zona, i residenti chiedono che sia rimpiazzata. E lo fanno con richieste, raccolte firme e proteste indirizzate. Di questo caso si è occupato in particolare, di recente, il consigliere di zona 3 Marco Cagnolati di Forza Italia, facendosi interprete del disagio che devono sopportare i cittadini costretti a recarsi a Lambrate. Cagnolati ha presentato un’interrogazione sul caso di Rubattino e il vicesindaco […]

  

L’interrogazione dimenticata

In via Vanvitelli (fra piazza Aspari e Carlo Erba) un’area verde è in uno stato di totale abbandono e degrado. Lo denuncia Marco Cagnolati, consigliere di Zona 3. Anzi, lo ha denunciato, con un’interrogazione. Un’interrogazione che ormai da sette mesi aspetta una risposta: “L’area – si legge – anche per la mancanza di cartelli che ne impongano il divieto, è regolarmente utilizzata come area cani pur non avendone le caratteristiche con conseguente disagio a causa degli odori che si propagano verso le finestre degli appartamenti situati ai piani più bassi degli stabili prospicienti. L’area viene impropriamente utilizzata come parcheggio di […]

  

Topi e abusivi, l’inferno di via Bistolfi

Niente sgombero in via Bistolfi, almeno per ora. La palazzina in zona Lambrate è abitata ormai da mesi da decine di abusivi e sbandati. E oltretutto è infestata dai topi e da altri animali (si parla di scarafaggi ma qualcuno ha segnalato anche la presenza di galline). Nei sopralluoghi è stata riscontrata la presenza di acqua stagnante, scarichi fognari irregolari, urina e feci). Questa situazione ovviamente allarma tutti i residenti, sempre più preoccupati non solo per ragioni di sicurezza, ma anche per possibili problemi di igiene e salute pubblica. Della questione si sono occupati in particolare due consiglieri di Forza […]

  

Sfida al vicesindaco sull’elettrodotto

Si profila un bel duello fra donne sull’elettrodotto del quartiere Adriano, quello che i residenti vogliono togliere per paura dell’elettrosmog e degli effetti sulla salute (si parla di malattie e tumori). La consigliera di zona 2 Silvia Sardone, infatti, senza troppi timori reverenziali, ha sfidato in casa sua (cioè nella sua bacheca facebook) il vicesindaco, Lucia De Cesaris, dopo che il Comune ha annunciato il via libera all’interramento dell’elettrodotto – o forse allo studio di fattibilità? Già, il duello è proprio su questo. Ma vediamo cosa scrive la Sardone, che di questa battaglia ha fatto una bandiera: Gentile assessore. Oggi […]

  

Per Palazzo Marino deve vergognarsi “Il Giornale”

Per Palazzo Marino non esiste un’emergenza degrado. Per Palazzo Marino, inoltre, il problema dell’indifferenza (così come lo ha posto don Colmegna) non merita risposte. Per Palazzo Marino è la stampa che strumentalizza. Ecco il pezzo uscito ieri sulle pagine milanesi del Giornale: «Strumentalizzazione». Palazzo Marino risponde così al caso sollevato dalla foto pubblicata sul «Giornale». Un’immagine di degrado estremo a due passi dalla Milano scintillante dei grattacieli. Una giovane donna, seminuda e sola per terra in mezzo ai rifiuti, vicino alla stazione Centrale. L’ufficio stampa del Comune, sabato, aveva spiegato che la donna è «conosciuta dai servizi socio-assistenziali» e che […]

  

Il quartiere: “Basta paura”. Scontro sulla sicurezza

Fiaccole nel quartiere Certosa (Zona 8). Duecento fiaccole per dire “basta paura”. Basta con gli scippi, le rapine, il degrado. Basta con il senso di insicurezza che un intero quartiere lamenta. Lo ha raccontato Andrea Aufieri nelle pagine milanesi del “Giornale” oggi in edicola: Ci sono circa duecento persone alla partenza della fiaccolata di via Pareto (…). Sono gli abitanti della zona 8, stanchi e impauriti di dover subire in silenzio. Da mesi, infatti, si sentono sotto un fuoco incrociato di rapine, molestie e intrusioni nelle loro case o in strada. Dicono che il problema è cominciato dalla scorsa primavera. […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2020