Parla Baatour: “Il vincitore delle presidenziali? Vicino ai salafiti”

baatour

Cosa sta succedendo in Tunisia? Chi sono i due contendenti principali alle elezioni presidenziali? Gli islamisti hanno perso davvero? Non sono domande facili a cui rispondere in Italia. Ma  a Tuinisi, Mounir Baatour ha le idee molto chiare. Non sembra preoccupato per la sconfitta della vecchia classe dirigente che ha retto il Paese negli ultimi anni, anzi è soddisfatto per la pesante regressione elettorale del partito islamico Ennahda, che con il numero due Abdelfattah Mourou, presidente uscente del Parlamento, si è fermato ad appena il 13%. Però considera pericolosa la figura di Kaid Saied, il giurista indipendente che ha ottenuto il 18,4 […]

  

La semina garantista dà buoni frutti

C’ è una speranza per i garantisti italiani. Per i sostenitori di una battaglia liberale che è storicamente prestigiosa e che negli ultimi anni è cresciuta fra mille avversità. La speranza è che certe battaglie vadano avanti anche nell’Italia del 2020, o del 2050 (insomma, anche in futuro) e che non siano soffocate dalle pulsioni populiste che oggi – in tempi di crisi, rabbia e anti-politica – sembrano avere la meglio nei partiti italiani. Una classe dirigente giovane e garantista c’è. A Milano c’è. E (del tutto al di là dei casi di merito) è emersa anche negli ultimi anni, quando si è fatta […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2019