Finalmente il pasto caldo anche in caso di sciopero

Una buona notizia. Una piccola vittoria del buon senso in un Paese in cui troppe cose sembrano andare per il verso sbagliato. Domani è prevista un’assemblea sindacale del personale dei servizi all’infanzia, e il 12 è fissato lo sciopero generale della Cgil, quindi le scuole potrebbero subire disagi. Stavolta però, come già accaduto in passato,  la Commissione di Garanzia ha stabilito che il servizio di refezione scolastica è da considerarsi servizio pubblico essenziale. Anche la prefettura milanese si è pronunciata in tal senso, raccomandando di garantire un servizio pubblico essenziale. Ai bambini di Milano dunque sarà servito un pasto sostitutivo […]

  

Il socialismo municipale: dalle auto alle piscine

Perché il Comune di Milano deve erogare, con Atm, un servizio di “car sharing” quando notissime case automobilistiche sono interessate a entrare in questo mercato? Di più: perché il Comune deve gestire un monopolio del trasporto pubblico locale? Perché non metterlo a bando? Ha senso che il Comune prepari direttamente, tramite una sua partecipata, decine di migliaia di pasti ogni giorno (Milano Ristorazione)? Non potrebbe appaltare il servizio? E ancora: deve per forza gestire impianti sportivi e palestre (Milanosport) o basterebbe introdurre un “buono sport” per consentire alle persone meno abbienti di praticare lo sport? Sono le domande emersa da […]

  

Guerra sulle mense. E chi tutela i bimbi?

Prima un’assemblea sindacale, ora uno sciopero. I dipendenti di “Milano Ristorazione” sono in stato di agitazione e chi ci rimette? Gli alunni delle scuole milanesi (con le loro famiglie). Chi li tutela? Lo abbiamo raccontato oggi sul “Giornale“: Lunedì 17 marzo un assemblea convocata dalla Cgil aveva fermato le mese, costringendo la società comunale (che gestisce un centinaio di centri cucina per 65mila bimbi) a comunicare l’impossibilità di preparare normalmente il pasto caldo: migliaia di papà e mamma avevano dunque preparato panini e succhi di frutta da mettere negli zainetti dei figli. Bene (per modo di dire). All’ordine del giorno […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2019