Il paradosso di Sala

Sala tecnico in Comune nell’era del centrodestra. Il tema finora è rimasto ai margini della campagna elettorale, anche perché Stefano Parisi ha scelto una linea molto «fair». E nessuno non lo ha più sfiorato. Era andata diversamente nella campagna per le primarie Pd, quando il più ostico avversario dell’ex commissario Expo, vale a dire Pierfrancesco Majorino, non aveva avuto remore.  L’assessore, poi trasformatosi in un pasdaran di Sala, ai tempi delle primarie amava presentarsi come un avversario piuttosto ostico di quello che era il vincitore annunciato. E nel corso del primo confronto lo aveva punzecchiato non poco su quello che allora si riteneva […]

  

Milano, 770 milioni di tasse e un fallimento

A volte le analisi sono più semplici di quanto crediamo. Potremmo discutere ore e ore di ogni singola scelta di Palazzo Marino ma ora (ne abbiamo parlato ieri sul Giornale cartaceo) siamo di fronte a un’evidenza gigantesca, che peserà non poco al momento delle elezioni comunali: i milanesi nel 2014 stanno pagando 770 milioni di tasse in più rispetto al 2010, ultimo anno dell’era Moratti. Erano meno di 600 milioni allora e ora siamo quasi a un miliardo e 400 milioni. Più che raddoppiato dunque il peso dei tributi locali su cittadini e aziende della città (senza considerare gli aumenti […]

  

Beffati gli studenti, spazio low cost a Milly Moratti

Niente sede agli universitari. Il Comune la dà a Milly Moratti. Una vicenda che Marta Bravi, sul Giornale di oggi, ha raccontato così: “Il Nuovo centrodestra si prepara alla battaglia. Il gruppo di Palazzo Marino chiederà l’impugnazione del bando di assegnazione dello spazio di via Laghetto 2 all’associazione ChiamaMilano di Milly Moratti. «Questa scelta della sinistra dimostra chiaramente l’arroganza e l’ipocrisia di una giunta che si dichiara vicina ai poveri, ma che aiuta solo miliardari radical chic» tuona Nicolò Mardegan, consigliere provinciale e responsabile enti locali degli «alfaniani». Il fatto: il Comune, attraverso un bando che ha curato il consiglio […]

  

“Fischieremo Pisapia come fecero a Letizia”

Il clima si scalda e ci sono fischi in vista in una Milano praticamente già entrata in una lunghissima campagna elettorale. L’apertura (anzi la riapertura) delle ostilità arriva da destra: “Accoglieremo il sindaco Pisapia nei Consigli di Zona come gli arancioni in campagna elettorale accoglievano la Moratti e i suoi assessori, o come si accoglie un venditore alla porta la domenica mattina – fa sapere il coordinatore milanese di Fratelli d’Italia, Massimo Girtanner – i cittadini milanesi hanno capito che questa maggioranza fatta di ascolto e di promesse ha le ore contate e questa ennesima trovata fatta per frenare la […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2019