Occhi puntati su Lampugnano

Il bando è chiuso e le domande sono state presentate. Arrivano dunque al pettine, a Milano, tutti i nodi del caso-moschee, probabilmente il più spinoso e difficile che si trova ad affrontare l’Amministrazione comunale guidata da Giuliano Pisapia. A Palazzo Marino si sono probabilmente accorti di molti degli errori commessi nell’affrontare il dossier. Errori in cui sono incappati un po’ tutti, dal sindaco ai suoi assessori, per due tipi di difetti: un approccio ideologico (ed era prevedibile) e una certa dose di superficialità (e questo nessuno se lo sarebbe aspettato, per una struttura politico-amministrativa che può vantare l’apporto di competenze tecniche ragguardevoli […]

  

Lega-Ncd, guerra o pace? I casi delle zone 8 e 9

Che succede fra Lega ed Ncd? I due partiti, è vero, governano insieme in Regione, in posizioni di grandissima responsabilità, basti citare il governatore Roberto Maroni del Carroccio e il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, alfaniano. I rapporti comunque sono tesissimi sul piano politico, tanto che Matteo Salvini quando deve scegliere il “core business” del suo movimento, quello su cui mobilitare militanti ed elettori, lo individua nell’operazione Mare Nostrum, gestita dal ministro dell’Interno, Angelino Alfano appunto. Le possibilità che i moderati e i “lumbard” possano tornare insieme anche solo sul piano elettorale oggi appaiono molto scarse, ma è vero anche […]

  

Moschea, Pisapia parla solo con gli amici

Uno strano silenzio sul caso moschea, e il sindaco, Giuliano Pisapia, lo ha interrotto solo per parlarne alla trasmissione di Gad Lerner. Di questo abbiamo parlato oggi sul “Giornale“: È una delle decisioni più importanti per Milano, ma nessuno ufficialmente ne parla. C’è uno strano silenzio sul caso moschea, interrotto solo da irrituali uscite del sindaco. Certo, ne parla la stampa, se ne è diffusamente occupato «Il Giornale», che nei giorni scorsi ha individuato il luogo in cui potrebbe sorgere il grande luogo di culto dell’Islam se andasse in porto il piano della Giordania. Ne parlano, e molto, i centri islamici, […]

  

Moschea in viale Certosa: i pro e i contro

Moschea in viale Certosa 146. Sul Giornale abbiamo parlato di tutti i pro e i contro di questa soluzione: “Stavolta per i musulmani milanesi potrebbe essere la volta buona. Il progetto al quale stanno lavorando i giordani insieme al Comune potrebbe andare in porto. E presto. I tempi stringono e all’apertura ufficiale di Expo manca solo un anno. E l’esposizione universale di Milano ha un ruolo centrale in questo piano, che è già in una fase avanzata – come dimostra il silenzio di Palazzo Marino (e del consolato giordano). I rappresentanti del Paese mediorientale si sono mossi per due legittime […]

  

Un referendum sulla moschea

Moschea in viale Certosa: come l’hanno presa i politici? Reazioni diverse ovviamente: il centrosinistra è favorevole, il centrodestra chiede a gran voce il referendum e in caso contrario annuncia barricate, ma ammette che preferisce questo piano a quello di Lampugnano. Queste posizioni sono state riportate in un pezzo uscito ieri sul “Giornale”: Viale Certosa, 146. Non è più l’indirizzo di una concessionaria di auto, come fino a poco tempo fa. Sarà l’indirizzo della moschea di Milano, quella che vuole il Comune, andando incontro alla proposta che le è giunta dai rappresentanti della Giordania. La partita è a buon punto, d’altra […]

  

Il Giornale svela la moschea di Expo

Viale Certosa, 146. Segnatevi questo indirizzo perché qui – è il Giornale che lo ha rivelato – il Comune farà sorgere la moschea di Milano, il grande luogo di culto destinato a ospitare gli ospiti di Expo. La mappa della zona che ospiterà la moschea Lo abbiamo raccontato nel numero in edicola ieri, con foto e mappa della zona. L’area prescelta è quella individuata dagli artefici di questa iniziativa politico-diplomatico, i rappresentanti della Giordania, paese amico dell’Italia e punto di riferimento del mondo arabo. Lo abbiamo spiegato così: La Giordania, in effetti, viene vista come una sicurezza dal punto di vista […]

  

La Lega fa un referendum sulla moschea (domani)

Un referendum sulla moschea. La Lega annuncia l’iniziativa-lampo per sondare gli umori dei cittadini sulla proposta discussa (e approvata) nei giorni scorsi in Zona 1: un luogo di culto islamico nel centro di Milano. Igor Iezzi, segretario provinciale della Lega Nord di Milano e consigliere comunale, spiega così la consultazione (prevista per domani in piazza San Babila dalle 10 alle 18): Dopo la proposta avanzata dal Pd e approvata dal consiglio di zona 1 di aprire una moschea nel centro storico di Milano e dopo le parole di diversi assessori e del sindaco disponibili a regalare ai musulmani la possibilità di […]

  

“Il mio no alla moschea non è demagogia”

Un altro no alla moschea in centro. Ancora da Forza Italia. Un altro no nel merito, non ideologico assicura il vice capogruppo di Fi nel consiglio di zona 1, Filippo Jarach: «Non mi oppongo demagogicamente alla moschea in zona 1 – spiega Jarach -ma ritengo che le priorità siano ben altre. E i cittadini milanesi devono aver risposte concrete ai loro bisogni, non fantomatiche promesse dalla giunta arancione e tanto meno di ulteriori spot elettorali, a maggior ragione se queste iniziative rischiano di esser pagate dai cittadini stessi”. “È giusto che ogni culto religioso abbia un luogo in cui liberamente […]

  

“Moschea in centro? Ecco perché ho votato no”

Il Consiglio di Zona 1 ha discusso della moschea nel centro di Milano, individuandola come un’emergenza urbanistica (e quindi esigenza primaria). L’opposizione ha votato contro: “Non condividiamo – spiega il capogruppo di Forza Italia, Antonio Testori – l’individuazione di molte delle priorità indicate. Sulla questione dei luoghi di culto pur condividendo la premessa che esprimeva il principio di garantire la possibilità di praticare il proprio credo a tutte le religioni abbiamo chiesto di emendare la parte che indicava tra tutte confessioni religiose solo quella musulmana con l’esigenza di avere un luogo di culto ( in città sono molte le confessioni […]

  

“Moschea in arrivo all’ex Palasharp”

Grande subbuglio in zona 8 per i progetti che riguardano gli impianti sportivi: Nuovo Pala-AJ (ex Palalido), Campo XXV Aprile, area  Pala-Sharp, Vigorelli. Del tempio del ciclismo si è molto parlato, degli altri un po’ meno. Il Pala-AJ è contestato nel quartiere, secondo la Lega: “I residenti – spiega il capogruppo Enrico Salerani – lamentano che il nuovo palazzetto multifunzionale, in via di costruzione, sia più invasivo del vecchio Palalido che lì sorgeva, e troppo vicino alle abitazioni”. Pochi giorni fa nei pressi del cantiere ex Palalido si è riunita la commissione comunale Sport, Tempo libero e Benessere. Ed era presente anche il presidente di Milanosport (gestore […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2019