La presidente del Pd condanna l’oltraggio a Ramelli

ramelli

È stato deturpato da ignoti, con vernice rossa, il murales commemorativo di via Paladini dedicato a Sergio Ramelli, lo studente ucciso nel 1975 a Milano, per le sue simpatie politiche di destra. Il fatto, inqualificabile, è stato già commentato nei giorni scorsi ma oggi si è riunito il Consiglio di zona 3 e il consigliere di Fratelli d’Italia Vincenzo Viola, che aveva chiesto una presa di posizione alla presidente del municipio, Caterina Antola, ha riportato oggi l’intervento della presidente. Insieme al presidente del Consiglio municipale Vincenzo Casati, Antola ha condannato lo sfregio, con parole inequivocabili: “Il presidente di municipio 3 e il presidente […]

  

Ricordare tutti Ramelli, senza se e senza ma

email silvestri - silvestri -

Sergio Ramelli è stato la vittima innocente di un folle odio politico. E per questo merita di essere ricordato. Un’ovvieta? Purtroppo non è così. È appena passato il giorno del quarantesimo anniversario dalla sua morte ed e triste verificare che nel 2105 in questo Paese, nella sua “capitale morale”, anche i concetti più evidenti devono essere ripetuti, riaffermati, ogni volta, contro una stupidità dilagante. Sergio Ramelli era un ragazzo di destra con i capelli lunghi. Un ragazzo. Aveva 18 anni quando un commando di militanti della sinistra extraparlamentare gli tese un agguato a colpi di chiave inglese. Ramelli morì dopo 40 giorni […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2019