Echi di antisemitismo in Consiglio a Milano

Simone Zambelli, presidente di zona 8

Il virus ideologico dell’antisemitismo rischia di trasmettersi e proliferare in certe frange della sinistra. L’ennesima prova si è avuta nel consiglio di zona 8, a Milano, dove l’altra sera è risuonato un inquietante riferimento alla “lobby giudaico massonica”, espressione che riecheggia tipicamente le teorie del complotto di ispirazione antisemita. Lo ha riferito pubblicamente lo stesso presidente della zona, Simone Zambelli. Quindi un esponente di Sel, senza troppe remore, ha denunciato la vicenda, piuttosto imbarazzante per la sinistra, perché quelle parole le ha pronunciate, contro di lui, un consigliere di maggioranza. “Mi ha accusato di essere al servizio della ‘lobby giudaico massonica”, ha detto Zambelli. Questa assurda affermazione è scaturita […]

  

Pacifisti spaccati a Milano. A colpi di “schifo”

Siamo stati facili profeti. Pochi giorni fa avevamo scritto che a Milano, forse, era nata una nuova specie di pacifista di sinistra: senza paraocchi. Tale ci era sembrato il presidente di Zona 8, Simone Zambelli, di Sel. Avevamo anche scritto che dentro la foto della capogruppo comunista Anita Sonego col pugno alzato e la bandiera palestinese noi non c’è lo vedevamo affatto. E cosa ti combina Zambelli. Nel giorno in cui la Sonego ha fatto il bis, con cartelli pro Gaza in consiglio comunale, il compagno pacificata Zambelli ha scritto questo: “Sarà che ho un legame profondo con la terra […]

  

Ricordare insieme i quattro ragazzi uccisi

Questa sera il Consiglio di zona 8 si aprirà con un minuto di silenzio in ricordo di Eyal, Gilad, Naftali e Mohammed Abu Khdeir. Sono i nomi delle quattro giovanissimi vittime degli ultimi giorni in Medio Oriente. I primi tre sono gli studenti israeliani sequestrati  e poi trucidati a Hebron da una cellula che il governo di Tel Aviv ritiene legata ad Hamas. Mohammed è il giovane arabo di Shufat ucciso a Gerusalemme est, che i palestinesi ritengono sia stato rapito per vendetta dai coloni ebrei. “Nessuno può essere indifferente a ciò che accade dall’altra parte del mediterraneo…e non solo oggi ma […]

  

Moschea, Pisapia parla solo con gli amici

Uno strano silenzio sul caso moschea, e il sindaco, Giuliano Pisapia, lo ha interrotto solo per parlarne alla trasmissione di Gad Lerner. Di questo abbiamo parlato oggi sul “Giornale“: È una delle decisioni più importanti per Milano, ma nessuno ufficialmente ne parla. C’è uno strano silenzio sul caso moschea, interrotto solo da irrituali uscite del sindaco. Certo, ne parla la stampa, se ne è diffusamente occupato «Il Giornale», che nei giorni scorsi ha individuato il luogo in cui potrebbe sorgere il grande luogo di culto dell’Islam se andasse in porto il piano della Giordania. Ne parlano, e molto, i centri islamici, […]

  

Un referendum sulla moschea

Moschea in viale Certosa: come l’hanno presa i politici? Reazioni diverse ovviamente: il centrosinistra è favorevole, il centrodestra chiede a gran voce il referendum e in caso contrario annuncia barricate, ma ammette che preferisce questo piano a quello di Lampugnano. Queste posizioni sono state riportate in un pezzo uscito ieri sul “Giornale”: Viale Certosa, 146. Non è più l’indirizzo di una concessionaria di auto, come fino a poco tempo fa. Sarà l’indirizzo della moschea di Milano, quella che vuole il Comune, andando incontro alla proposta che le è giunta dai rappresentanti della Giordania. La partita è a buon punto, d’altra […]

  

Una pagoda intitolata a Teresa Sarti Strada

La pagoda di piazza Gramsci intitolata a Teresa Sarti Strada, fondatrice con il marito Gino dell’organizzazione Emergency, della quale è stata anche prima presidente. La proposta sarà discussa stasera e con il favore del presidente: “Non sarà una convocazione come le altre  – dice il presidente Simone Zambelli – tra i diversi punti voteremo su proposta del gruppo volontari di Emergency di Zona 8 l’intitolazione della ‘pagoda di piazza Gramsci alla memoria di Teresa Sarti Strada”. “Chi mi conosce – dice Zambelli – può immaginare quanta emozione ho in corpo. Per l’occasione metterò al polso il nastro bianco per la pace […]

  

I leghisti: “Niente contributi alle parrocchie se aiutano i clandestini”

Nuove polemiche su applicazione e conseguenze del reato di clandestinità, caldeggiato a lungo e ora difeso dalla Lega Nord. E’ in zona 8 che si accende lo scontro, su due delibere che prevedono uno stanziamento da 3.600 euro destinato a due parrocchie del decanato che si occupano di assistere i poveri. I provvedimenti finanziano una raccolta di fondi per l’acquisto di cibo da devolvere alle persone più bisognose. “Indistintamente – fa notare il capogruppo del Carroccio in Zona 8, Enrico Salerani –  su mia richiesta il chiarimento è avvenuta in commissione, dove  è stato spiegato che si tratta di cittadini […]

  

“Municipi o mi dimetto”

Le Zone vogliono diventare municipi e l’Amministrazione comunale lo ha promesso, ma tutti aspettano di capire che cosa accadrà con la città metropolitana, questa specie di misterioso gigante istituzionale che dovrebbe tener dentro decine e decine di Comuni.  Mentre passano i giorni e nessuno sa bene cosa accadrà, i Consigli stanno approvando documenti che propongono la riforma. In Zona 8 la delibera di proposta per la riforma del decentramento e di costituzione dei Municipi è stata approvata due giorni fa. “Ho fatto mettere a verbale che se non si farà questa riforma, essenziale per far ripartire Milano, non ripresenterò la mia candidatura […]

  

“Sciacalli a Quarto Oggiaro”

Sindaco e presidente di Zona difendono a tutto campo l’operato di Palazzo Marino su Quarto Oggiaro, quartiere sotto i riflettori dopo le morti dei giorni scorsi. Ma mentre il sindaco, secondo il suo stile, cerca di barcamenarsi abbozzando davanti alle polemiche – che non sono certo il suo forte – il compagno di partito che guida la Zona 8, Simone Zambelli, ha scelto la linea dura, e contrattacca ribattendo colpo su colpo con tono altrettanto duro. Ieri Pisapia si è fatto vedere nel quartiere incontrando le associazioni di via e i cittadini. Ed ecco le conclusioni che ne trae Zambelli, […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2019