Eccola l’invenzione che tutti i “pigri digitali” aspettano. Un robot capace di capire di cosa abbiamo bisogno, dall’aiutarci nelle faccende al versarci una birra ghiacciata.

Al prototipo stanno lavorando i ricercatori della Cornel University (New York), sfruttando le potenzialità del Microsoft Kinect 3D (il sensore in grado di “vedere” il movimento attraverso una telecamera già installato sulle console Xbox 360). Si tratta di PR2, un robot in grado di interpretare i movimenti delle persone e anticiparne le intenzioni “pescando” tutto le possibili azioni che seguono a un determinato movimento (come alzare un bicchiere) da una memoria (database) creata anche con l’esperienza. Se ad esempio ci incamminiamo verso il frigo con un contenitore in mano, il robot imparerà che vogliamo riporre qualcosa al fresco e ci aprirà la porta dell’elettrodomestico.  Il non plus ultra della pigrizia.

Tag: , , ,