Dopo le foto, la battaglia dei social si sposta sul fronte dei video. Ha iniziato Facebook, integrandoli su Instagram e in realtà “scopiazzando” qua e là da altri servizi più o meno conosciuti (Vine, Tout e altri).

E ora tocca a Yahoo!, che con il cambio ai vertici sta cercando di rifarsi il look e recuperare il gap con le altre piattaforme. Questa volta nelle grinfie di Marissa Mayer è finito Qwiki, un app per iOs che permette di montare foto, video e musica in filmati da pochi minuti. Un’operazione che varrebbe, secondo le indiscrezioni, 50 milioni di dollari e che arriva dopo l’offerta (non ancora conclusa)  di almeno 600 milioni per il sito di video streaming Hulu, sulla quale ha messo gli occhi anche Facebook attraverso investimenti da parte del co-fondatore Eduardo Saverin. Una strategia, quella della Mayer, che si fa sempre più chiara e che punta ad acquisire start-up per potenziare i propri servizi e far concorrenza ai competitor sul loro stesso terreno. Quale sarà la prossima mossa?

Tag: , ,