Google ci ha provato a tenere il porno lontano dai suoi Glass. Ma si può davvero vietare uno dei “motori” del settore tecnologico? Così, stoppata un’app – peraltro solo per poco tempo  – ne arriva un’altra.

Si chiama Sex whit Glass e permette di vivere il sesso da un punto di vista decisamente originale: quello del proprio partner. A capo del progetto c’è Sherif Maktabi, libanese e studente di design a Londra, che ha presentato la nuova app – che dovrebbe debuttare a febbraio – all’evento Wearable Tech Hackathon.

Il funzionamento è semplice: basta che entrambi i partner indossino i Google Glass durante il rapporto per avere due file “speculari” dell’amplesso. Tutto il materiale viene caricato automaticamente su server, ma resta accessibile per un massimo di cinque ore soltanto ai proprietari, che possono riguardare  i video, montare il proprio filmato amatoriale e – per i più esibizionisti – condividerlo con gli amici. O anche solo riviverlo indossando di nuovo gli occhiali intelligenti.

 

Tag: , , , , ,