Quali password cambiare dopo il bug “Heartbleed”

Uno dei peggiori incubi del web sembrerebbe diventato realtà: un baco nel più usato sistema di crittografia mette a rischio i nostri dati. Il cosiddetto bug Heartbleed ha colpito molti siti e servizi popolari, come Gmail e Facebook negli ultimi due anni. Molti servizi hanno già provveduto a tappare la falla. Per quanto riguarda gli utenti, la prima cosa da fare è quella di cambiare la password e verificare che il problema sia risolto (in caso contrario la modifica delle credenziali non servirà a molto). Il sito di tecnologia americano Mashable ha stilato una lista dei siti che potrebbero aver subìto il bug. Vediamoli […]

  

Hai perso le chiavi? Così puoi trovarle grazie allo smartphone

Lo scenario si ripete almeno una volta al giorno. Poggio le chiavi (o il telefono, la penna, un documento importante o la chiavetta Usb, il portafogli) da qualche parte e nello stesso istante dimentico di aver compiuto il gesto, costringendomi poco dopo a setacciare casa o ripercorrere a ritroso il percorso fatto per trovarle. Come fare? Anche stavolta ci viene in soccorso la tecnologia. Il mercato si sta popolando di una serie di gadget che, grazie a un chip rintracciabile via bluetooth o wifi, promettono di aiutarci a ritrovare qualsiasi cosa. Uno dei più attesi del momento si chiama Tile. […]

  

Merkel: “Costruire una rete web europea”. Ma non ha fatto i conti col mercato

“Parleremo con la Francia su come mantenere un alto livello di protezione dei dati. Le mail e gli altri dati dei cittadini europei non devono attraversare l’Atlantico. Sarebbe meglio costruire un network europeo”. Chi lo ha detto? Una delle donne più potenti al mondo: Angela Merkel. Ma come pensa la Cancelliera di creare un “network parallelo” a quello che usiamo tutti? È vero, le grandi aziende del web come Google o Facebook hanno la loro sede principale  negli Stati uniti. Hanno una quantità infinita di dati che ci riguardano (e che diamo loro spontaneamente, che ne siamo coscienti o no) su server […]

  

Arrivano i Google Glass per lenti da vista e da sole

Si avvicina il debutto per il grande pubblico (o almeno per chi potrà permetterseli) dei Google Glass: la vendita per tutti (al momento sono in circolazione solo pochi esemplari per sviluppatori) dovrebbe avvenire nella prossima primavera e comunque entro la fine del 2014. E, mentre altri – Samsung in primis – si buttano in quello che sarà il regno della “Realtà aumentata” arrivando persino a pensare a lenti a contatto intelligenti, Google concretizza il suo prototipo pensando anche a chi gli occhiali li porta già regolarmente, per difetti di vista o quando vuole proteggere gli occhi dal sole. Così la casa […]

  

iOptik, le lenti a contatto che danno una vista da supereroe

I Google glass saranno in vendita dalla prossima primavera, ma rischiano di essere già superati. La concorrenza nella tecnologia indossabile è spietata. Così al Ces di Las Vegas (una delle più importanti fiere tecnologiche) sono state presentate delle lenti a contatto che promettono una esperienza simile a quella degli occhiali intelligenti di Google senza farci sembrare “nerd stramboidi” agli occhi di chi ci sta attorno. Si chiamano iOptik e sono state messe a punto da Innovega. A guardarle sembrano normali lentine, ma permettono di aumentare a dismisura le capacità visive e, ad esempio, di identificare a grande distanza gli oggetti. Una […]

  

Amazon, i droni e le consegne in mezz’ora

Chi ha comprato anche solo una volta su Amazon, sa cosa lo differenzia dagli altri store online: la spedizione, rapida, precisa, puntuale. E lo sa anche Jeff Bezos, che da tempo si sta ingegnando per offrire un servizio sempre migliore. Per questo da qualche giorno l’azienda spedisce anche di domenica e garantisce alcune consegne in meno di ventiquattro ore. Ma, si sa, quando si è al comando di una grande società bisogna pensare in grande. Tanto in grande. Così ieri Bezos ha rivelato la sua idea per il futuro: droni che consegnano pacchi dal magazzino a casa del cliente entro […]

  

Come seguire tuo figlio online (e insegnargli a usare la rete)

da il Giornale di venerdì 15 novembre 2013 IL COMPUTER: Non lasciarlo sempre acceso È un mezzo e come tale deve essere usato. Insegnatelo ai bambini e non abbandonateli davanti al pc. In ogni caso, attenzione a dove viene installato: meglio un posto visibile, in modo da avere sempre lo schermo sott’occhio. Evitate, soprattutto per i più piccoli, di piazzarlo nella loro stanza. Stabilite orari e regole precise per l’uso. Non lasciate il pc sempre connesso e impostate una password sicura in modo da sapere sempre quando i bambini navigano. SOCIAL NETWORK: Aiutate a impostare i corretti livelli di privacy […]

  

Addio a Marco Zamperini

Chiunque si sia anche solo avvicinato al web in Italia ne ha sentito parlare: Marco Zamperini o Funky Professor era un “tecnologo”, come lui stesso si definiva. Certo era anche “Chief Innovation Officer di NTT Data Europe” ed era stato “Chief Innovation Officer e Chief Technology Officer in Value Team, e prima ancora di Chief Technology Officer e Direttore Marketing e Comunicazione di Etnoteam”. Un pioniere di internet in Italia. Ma è stato soprattutto un curioso, aperto alle novità e a tutte le opportunità, un entusiasta del digitale. Un “guru” che sfuggiva a ogni stereotipo del “guru”, un esperto che, […]

  

Samsung lancerà il suo smartwatch?

Continua la guerra di Samsung a Apple. Mentre l’azienda di Cupertino annuncia da tempo il suo iWatch, la casa coreana si prepara a batterla sul tempo lanciando “Galaxy Gear“, un orologio che integra le funzioni dello smartphone, come rivela il Financial Times. La presentazione avverrà probabilmente il 4 settembre, quando verrà lanciato anche il Galaxy Note 3. Sul device non ci sono ancora dettagli, ma dovrebbe trattarsi di un accessorio che “amplifica” l’uso degli smartphone Samsung. Dopo aver conquistato il mercato di smartphone e tablet a suon di brevetti, la guerra si sposta quindi nel campo della tecnologia indossabile, dove a […]

  

Con Google Chromecast ogni tv diventa smart

Da anni ormai colossi come Apple, Google e Microsoft cercano di mettere le mani sul “focolare domestico” dell’epoca moderna: il televisore. Ci hanno provato attaccando una “scatoletta” (un cosiddetto media center) connessa a internet, che potesse fare da hub di contenuti on demand, sul web o di proprietà dell’utente. Ci hanno provato mettendo il computer dentro il televisore, come in tutte le smart tv di ultima generazione, creando delle app ad hoc. Entrambi non hanno avuto molto successo, probabilmente perché l’idea di spendere almeno un centinaio di euro per un altro dispositivo o le attuali interfacce utenti scoraggiano l’uso di questi […]

  

Il blog di Clarissa Gigante © 2018