C’è chi la considera una legge anacronistica e di retaggio fascista,  chi una garanzia e una forma di rispetto per il Capo dello Stato. Certo è che, dopo che 22 persone sono state indagate per aver offeso Giorgio Napolitano nei commenti a un post di Beppe Grillo, il MoVimento 5 Stelle va all’attacco. Stando a quanto anticipa l’Huffington Post, i senatori grillini hanno presentato un disegno di legge per cancellare il reato di vilipendio al Presidente della Repubblica, punito con il carcere da uno a cinque anni. Dopo quella per l’ineleggibilità di Berlusconi (che però non è stata ancora formalizzata), sarebbe secondo […]