La guerra tra le grandi aziende del settore tecnologico si combatte a colpi di acquisizioni, al grido di “quello che non riesco a battere, lo compro”. È una delle strategie che ha portato Google a diventare quello che è. Basti pensare al caso di YouTube. Cos’, quando Apple e Facebook hanno gettatto l’occhio su Waze – un “navigatore social” in grado di competere con Google Maps – da Mountain View non ci hanno pensato un attimo e hanno fatto una controfferta. Oltre un miliardo di dollari, pare, per acquisire l’azienda israeliana e soprattutto impedire alla concorrenza di competere nel settore delle […]