La notizia era nell’aria ma è stata confermata solo sabato nel tardo pomeriggio. Dopo quello di Torino, i Tokio Hotel hanno annullato anche gli ultimi due concerti italiani ancora in piedi: il 25 marzo a Roma e il 26 al Palamalaguti di Casalecchio sul Reno. Motivo: infiammazione alle corde vocali del cantante Bill che ora è in ginocchio proprio come in questa foto. Insomma, l’appuntamento è rinviato. E se a Roma è già confermato che i Tokio Hotel suoneranno il 6 luglio all’Ippodromo delle Capannelle (ma la data era già probabile da settimane, prima ancora dell’annullamento), a Torino i biglietti saranno solo rimborsati. Ancora incerto invece il futuro dello show bolognese che però difficilmente sarà recuperato. Infine non rimane che da sottolineare un sospetto, tanto esile quanto grave. Non è che in tutti questi mesi i Tokio Hotel, che sono letteralmente esplosi in mezzo mondo ma hanno anche un’età giovanissima, sono stati spremuti troppo dai loro manager e ora ne pagano le conseguenze?? L’infiammazione alle corde vocali è un malessere che di solito coglie i cantanti troppo impegnati. Se fosse così, sarebbe un pessimo esempio. E forse questo è l’unico dubbio da chiarire.