Non c’è più la Madonna di una volta (gli Ac/Dc sì)

Certe volte bastano le nude cifre a dare la misura dei tempi. Lo so, i dati di vendita non equivalgono a un certificato di qualità di un disco o di una canzone. Però fanno capire quali siano i gusti degli ascoltatori e in che modo si stia spostando il mercato. E allora, guardando le previsioni di vendita (mondiale) del 2008, mi sono venute in mente due cose. La prima è che i numeri sono clamorosamente calati. Il disco rock più venduto dell’anno sarebbe quello dei Coldplay, Viva la vida eccetera eccetera, che ha totalizzato 5.896.000 copie. Ma ciò che mi […]

  

Ma che bravi questi Guns N’Roses

Eccomi qui , l’ho finalmente sentito. Innnanzitutto faccio una premessa: nel 1992 (o 1993??) ero allo stadio di Torino per ascoltare l’unico concerto italiano dei Guns N’Roses. La sera prima Slash era stato male, ma veramente male, e il medico dell’albergo, che era corso a visitarlo, mi aveva detto: “Mai visto un tipo così sporco e drogato”. Sul palco poi si è capito perché: i Guns N’ Roses erano alla fine del loro percorso. Però mi sono sempre piaciuti e quindi li aspettavo con impazienza. Credo che canzoni come Sweet child o’ mine o Civil war o November rain abbiano […]

  

Mtv è il termometro del pop

Il pop è una cosa sporca. Niente di che, per carità, mica roba grave. Certe volte ci piace, perché rispecchia i nostri gusti, semplici o sofisticati che siano. Altre volte ci sembra troppo pecoreccio o banale o riduttivo o addirittura offensivo. Amare il pop non è chic, ce lo insegnano fin da bambini: meglio appecoronarsi dietro qualcosa di più sofisticato, intellettuale, ponderoso perché quantomeno ci si guadagna una patente di rispettabilità (musicalmente parlando, s’intende). Ma il pop è anche una cosa sacra, perché rispecchia i gusti della gente, li individua, li accompagna. E’ sempre stato così. Negli ultimi trent’anni le […]

  

Il Blog di Paolo Giordano © 2017