Proprio così: si è completamente spogliata, è salita in scena e ha provato a cantare con Wayne Coyne. E’ capitato a New Orleans durante il concerto che i Flaming Lips stavano tenendo al Voodoo Music Festival. Qualche istante di imbarazzo, poi baci e abbracci e infine la ragazza è stata riaccompagnata fuori dal palco e più vicina ai suoi vestiti. Per carità, qui mica si indugia sulle nudità. E’ solo che ai concerti capita davvero qualsiasi cosa e i cantanti spesso devono fare i conti con gli imprevisti più spiazzanti. Sul palco dei Rolling Stones è salito chiunque, qualche volta anche senza neppure le mutande. Idem per i Duran Duran. Una volta Robbie Williams avrebbe dovuto scendere dalla cima del palco con una specie di astronave (allo stadio di Dublino) ma se l’è fatta sotto e ha evitato di farlo. Alla fine di un concerto, prima di tornare sul palco per i bis, Ozzy Osbourne si è messo a litigare addirittura con suo figlio che faceva i capricci. Insomma, noi siamo in platea e vediamo uno spettacolo ma dentro spesso ce ne è un altro.