Con Beck sembra un’altra Gainsbourg

Ma brava così, bisogna sempre tradire le aspettative. Stavolta Charlotte Gainsbourg non è francesissima ed eterea come nel cd 5.55, macché. È trasversale e folle perché questo IRM l’ha sfornato insieme con Beck, che è un depresso di talento e, nel duetto Heaven can wait, riesce a far pensare che i Beatles siano di nuovo al Cavern. Attenzione però: le altre dodici canzoni sono senza regole perché Le chat du café des artistes a è cupa e piovosa, in Vanities c’è un movimento d’archi da Hollywood anni 50, Dandelion è un country da salotto chic e la chitarra lisergica di […]

  

San Siro pensaci tu (e alza il volume)

Ora vien da ridere perché questo è un caso unico al mondo. Anche Paul McCartney ha detto no grazie alla proposta di suonare a San Siro. Il promoter lo ha raggiunto durante una delle ultime date del tour inglese, poco prima di Natale, e lui ha risposto: bella idea, purtroppo a San Siro bisogna tenere il volume basso e quindi grazie ma ci sentiamo la prossima volta. Zero. Paul McCartney, mica Mondo Marcio. Così hanno detto anche gli Ac/Dc, che invece di suonare a Milano andranno a farlo allo stadio di Udine e beato Angus Young (nella foto) che potrà […]

  

Il pop e l’effetto juke box

In fondo i dati parlano chiaro: aumenta il download e diminuisce la vendita dei cd. Il pubblico, aiutato dall’ipod, autentico piede di porco per ribaltare le vecchie abitudini, è sempre più selettivo e volubile perciò sceglie singoli brani, li compra o li ruba dal web e poi si compila da solo la lista di canzoni da ascoltare. Lista fugace. Lista che cambia a tempo di moda. In fondo, fatte le dovute differenze, è quanto capitava negli anni Cinquanta e soprattutto Sessanta, quando si vendevano più 45 giri che 33 ed erano gli stessi artisti a preferire i primi usando i […]

  

Il Blog di Paolo Giordano © 2017