Se i Muse trovano la musica classica più moderna del rock

Dunque i Muse suonano un rock indefinibile, duro ma sinfonico, con un orecchio a Chopin e l’altro ai Queen e a Morricone, che piacerebbe agli hippy di Woodstock ma attira pure plotoni di ragazzini nati dopo Tangentopoli. Vendono dischi a palate, dodici milioni di copie l’ultimo aggiornamento. E loro, che sono tre trentenni dell’impronunciabile Teignmouth nel grigissimo Devon inglese, sono gli unici a non cadere nel tranello più di moda: il gossip. Per la strada il leader Matthew Bellamy (fidanzato, pare ex, con l’italiana Gaia Polloni), Dominic Howard e Chris Wolstenholme non li riconosce quasi nessuno, altro che paparazzi. Eppure […]

  

Guns N’Roses, ecco la prova del nove

Ci siamo: Axl Rose si mette davvero in gioco. Dopo un bel po’ di concerti in giro per il mondo con le canzoni di ‘Chinese democracy’, stavolta arriva anche in Italia in pompa magna, mica in qualche festival estivo. Quindi: il 4 settembre al Palalottomatica di Roma. E il 5 al Mediolanum Forum di Assago. Naturalmente dei vecchi Guns N’Roses c’è solo lui insieme con (per ora) Bumblefoot, Dj Ashba, Richard Fortus, Tommy Stinson, Dizzy Reed, Chris Pitman e Frank Ferrer. La recensioni degli show nel Far East e in Sudamerica sono altalenanti, anche se la maggiorparte si sono mantenute […]

  

Il Blog di Paolo Giordano © 2017