L’ultimo swing di Lelio Luttazzi

Sei mesi fa me lo aveva detto dolcemente: “Adesso basta, meglio di così la mia vita non avrebbe potuto essere”. Lelio Luttazzi è morto nella notte tra le braccia di sua moglie Rossana, a 87 anni, quasi settant’anni dopo aver scritto il suo primo successo. Con ‘Il giovanotto matto’, 1944, si guadagnò i primi soldi, si trasferì a Milano con l’amico di sempre Teddy Reno ed entrò nella storia della musica (e della tv). Scrisse per Mina, Quartetto Cetra, Jula De Palma, Ernesto Bonino. Condusse in tv (Studio Uno su tutti) e in radio (leggendaria la sua Hit Parade). Recitò […]

  

Gli Aerosmith come nuovi

Una sola frase: gli Aerosmith all’Heineken Jammin’ Festival sono stati strepitosi. Da Love in an elevator a Toys in the attic, due ore di rock assoluto. Ho seguito quasi tutto il concerto sopra il palco e l’ondata di energia che arrivava dal pubblico (oltre venticinquemila) era davvero senza paragoni. Indescrivibile. Steven Tyler, poi. Non c’è niente da fare: quando uno ha una marcia in più, non importa se arriva a 62 anni e sfoggia più lifting di Ornella Vanoni. E’ di sicuro tra i cinque frontman più significativi della storia del rock. E Joe Perry si diverte non solo quando […]

  

Il Blog di Paolo Giordano © 2017