La forza dei Verdena è la debolezza degli altri

Toc toc, avanti prego: i Verdena sono tornati a bruciapelo, eccoli al secondo posto in classifica e in una settimana hanno venduto più copie di Zucchero e Negramaro (peraltro usciti da un po’). Una sorpresa, direte. Macché. Allora sono scesi a compromessi e il loro nuovo cd Wow è una litania di singoletti radiofonici? Ma figurarsi: è un doppio album di rock tosto, chiamatelo alternativo se volete, comunque zeppo di influenze poco decifrabili dall’orecchio medio come King Crimson o Motorpsycho. E le radio lo passano a malapena. E allora? Semplice, Wow è il gran disco di una band che in […]

  

Il bello e il brutto secondo Rockol

Adesso ci divertiamo. Il sito Rockol ha pubblicato un (bel) sondaggio sugli anni Zero. I migliori. I peggiori. Le rivelazioni. Le delusioni. In giro per la rete se ne sta parlando da qualche giorno perché in effetti il campione è rappresentativo. Oltre centomila votanti. Rockol, che è il sito pioniere dell’informazione musicale in Italia oltre a essere forse il più cliccato grazie anche a gente di lungo corso come Franco Zanetti, ha convinto più di novantaduemila lettori. Gli altri hanno votato nei punti Fnac sparsi in giro per l’Italia. In ogni caso, è una cifra che non si può contestare: […]

  

Patty Pravo dà i numeri

L’altro giorno sono rimasto a bocca aperta leggendo un’intervista di Patty Pravo all’Espresso. Tra tante altre cose (del tipo che lei prevede la Terza Guerra Mondiale e manda a stendere brutalmente la comunità gay, roba che se l’avesse fatto per dire Van de Sfroos sarebbe stato fucilato sul posto) ha sparato una cifra realmente campata per aria: “Io solo con la Bambola ho venduto ducento milioni di copie”. Duecento milioni. Dunque, la Bambola è uno dei suoi brani più famosi: lo lanciò nel 1968, fu tradotto e cantato in tanti altri paesi. Di sicuro, ha venduto tanto, milioni di copie […]

  

Johnny Cash inedito. Mamma mia che rock

Un’emozione, ma certo proprio un’emozione fortissima aveva quel giorno Johnny Cash, sabato 21 maggio 1955 – faceva calduccio, dicono – quando ha iniziato a trasmettere dal microfono della KWEM di Memphis, scalcagnata ma scicchissima radio che due anni prima aveva battezzato pure i primi balbettii di Elvis. Per dire, alla fine c’è uno spot che pubblicizza l’imminente show all’Overton Park Shell con Webb Pierce, Elvis appunto e naturalmente lui, il disc jockey. Bene, non ci crederete ma dentro Johnny Cash c’era il vero rock: duro, spigoloso, cattivo e umano. Ne ho scritto oggi sul Giornale, un articolo che mi ha […]

  

No il dibattito no (sul lato B di Lady Gaga)

Preparatevi perché sarà la più imponente campagna promozionale di sempre: è iniziata ufficialmente, e ci mancherebbe, nella notte di Capodanno su Facebook, dove Lady Gaga ha annunciato qualche piccolo dettaglio sul suo nuovo album che uscirà, proprio così, il 23 maggio, cioè tra quasi sei mesi. Si intitola Born this way, sarà – lei dice – stilisticamente molto diverso dal precedente e il primo singolo sarà eseguito dal vivo il 13 febbraio durante la cerimonia dei Grammy Awards a Los Angeles. Secondo le indiscrezioni, potrebbe essere più rock (e qui sbaglia, secondo me). E a confermarlo c’è la sua foto […]

  

Ringo per favore firma l’assegno

In fondo che gli costa, sarà mica un problema di soldi (e l’ho scritto anche oggi sul Giornale). Va bene, in quella casa al nove di Madryn Street, Ringo Starr non ci abita più da un bel pezzo, diciamo circa 65 anni, perché alla fine della seconda guerra mondiale lui e famiglia si trasferirono poco distante, in Admiral Grove. Ma è quella dove è nato, accidenti, vicinissima a quella di sua zia materna (al 21) e, molto più importante, monumento assoluto per i maniaci dei Beatles. In ogni caso, il comune di Liverpool vuole abbatterla perché è ridotta male assai, […]

  

Il Blog di Paolo Giordano © 2017