Quando i poli opposti si attraggono cominciano i problemi. Per molti (per me no), Lady Gaga è solo paccottiglia usa e getta. Per altri (me compreso) è una musicista stravagante e intuitiva, capace di suonare Bach al pianoforte e un po’ meno di cantare, comunque una spanna sopra tutti i coetanei e anche molti super idoli pop che hanno il doppio dei suoi anni. Con lei – come piace a noi italiani e anche a tanti altri – è scattato il solito gioco dei guelfi e dei ghibellini: stai con lei oppure contro di lei. Se la ascolti, allora non ascolti vera musica. E bla bla. In realtà Lady Gaga (che lunedì pubblica il nuovo cd Born this way) rimane fuori da questo giochino. E’ una che conosce la musica, che sa di che cosa parla e che magari non scrive i brani che avrebbe scritto Captain Beefheart (pace all’anima sua) ma è clamorosamente trasversale. Direi anche inattaccabile. Può non piacere, ovvio. Ma non ha barriere. Fa pop, non prog rock o drum’n’bass. Qualche giorno fa ha fatto la “roadie” a due concerti degli Iron Maiden in Florida, così per gioco. E in una bella intervista a Giuseppe Videtti di Repubblica (lui è uno dei più bravi in circolazione) ha detto papale papale: “Sono ancora metallara, ci sono echi di heavy metal anche in questo cd. Adoravo i Black Sabbath e gli Iron Maiden”. Tra l’altro nel nuovo cd ci sarà un brano che si intitola “Heavy metal lover”. Per inciso, Lady Gaga ha 25 anni, è nata quando Ozzy Osbourne era uscito dai Black Sabbath già da otto anni e gli Iron Maiden erano in studio a registrare Somewhere in time. Quando andava al liceo, intorno al Duemila, i suoi compagni ascoltavano tutt’al più Eminem o Puff Daddy o, bene che andasse, i Pod o i Limp Bizkit. E quindi adesso non dice queste cose tanto per sorprendere ancora un po': lo dice perché è vero. E pazienza se una grande fetta del suo pubblico probabilmente scambia ancora i Black Sabbath e gli Iron Maiden per burini casinisti. Per questo mi piace ancora di più, ecco.

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,