imageÈ iniziata con con un prologo di Sabrina Ferilli (“Essere unici è la grande bellezza”) e poi con Bertè, Renga, Emma ed Elisa a cantare ‘Almeno tu nell’universo’ di fianco a Stash e Briga.

Poi la finale di Amici 14 ha srotolato il proprio repertorio di colpi di scena fino alla proclamazione del vincitore. Sei mesi di lezioni, sfide, tensioni, progetti. Alla fine tra Klaudia, Virginia, Briga e Stash & The Kolors proprio quest’ultimo è diventato il vincitore di Amici 14. E ora si possono tirare le somme di questa edizione. Ossia fare le pagelle.

MARIA DE FILIPPI In nessun paese del mondo un talent show ottiene risultati d’ascolto così alti per così tanti anni di seguito. Se Amici alla 14esima edizione ha avuto una media di 5 milioni di spettatori e 24% di share gran parte del merito è sempre suo. L’unica stella della tv che non perde luce nonostante i pregiudizi e le critiche gratuite che l’hanno accompagnata per anni. Ormai sono un ricordo. E adesso lei è diventata l’Oprah Winfrey italiana. VOTO 9+

GIULIANO PEPARINI Il direttore artistico del ballo ha fatto cambiare marcia alle coreografie di Amici, aiutando le ballerine a diventare protagoniste integrate di uno show senza esserne mangiate. Ha un passo internazionale ed è rispettoso delle singole identità. Un numero uno che merita 8.

I GIUDICI Sabrina Ferilli la più contenuta. Renga il più spaesato all’inizio e il più piacione alla fine. In due sono stati il contrappeso ideale a Loredana Bertè, incontenibile e imprevedibile. La prossima edizione forse non vedrà più la Ferilli e magari neppure Renga. Ma in fondo i giudici devono essere così, contenuti e mai troppo protagonisti. 7

LOREDANA BERTÈ Lei è a parte. Categoria a sé. Ha iniziato scoppiettando giudizi e stroncature. E ha finito allo stesso modo, senza compromessi. Ma lo stile è quello. E lei lo ha accompagnato con una eleganza insospettabile, alzandosi in piedi per rispetto davanti a grandi interpretazioni o a ospiti importanti. La vecchia scuola è questa. E spesso non tradisce le attese. 8.5

VIRGINIA Virginia ha vinto nel ballo e nello stile. Premiandola, Eleonora Abbagnato ha ammesso che “è cresciuta tanto fin dall’inizio del programma”. Lo ha confermato anche durante la finale, convincendo tutti per eclettismo e umiltà. Una delle ballerine di Amici che ha già il futuro assicurato. 8+

KLAUDIA Brava ma troppo manierata perciò giustamente non ha vinto. Le manca la personalità necessaria per fare la differenza non solo in un talent ma pure sul palco di un teatro. Ottima insegnante, forse. Ma in futuro. Ora giustamente seconda. 6

BRIGA Ottima pronuncia, bella scansione delle parole. Forse non è personalissimo nel flow (già di per sé non eclatante) e rimane sempre tra color che son sospesi a metà tra rap e pop. Però sa scrivere e rimarrà in giro per un bel po (ma se riducesse le parolacce sarebbe meglio). 7 1/2

STASH & THE KOLORS Lui, Stash, è indubbiamente la rivelazione di questa edizione. Polistrumentista, bella voce, pure caruccio cosa che non guasta mai nel pop. Soprattutto ha una cifra musicale immediatamente riconoscibile perché si inserisce in un segmento musicale al momento scoperto nel mercato italiano. Se non si farà demolire dalla pressione e dalla voluttà del successo immediato, di lui si sentirà parlare per anni. Voto 9

EMMA ED ELISA Hanno funzionato benissimo in due e non era poi così prevedibile quando è stata annunciata la coppia di direttori artistici. Complementari, funzionerebbero bene insieme anche su disco come hanno dimostrato cantando Show must go on dei Quuen durante la finale. I due migliori direttori artistici di sempre. Voto 10

VIRGINIA RAFFAELE Pochi ci credevano, qualcuno se lo aspettava (ad esempio io) ma in questa edizione di Amici lei si è confermata come la comica/imitatrice del futuro. Eclettica. Mai oltre la soglia di volgarità accettabile (vero Littizzetto??). Soprattutto divertente senza inciampare in luoghi comuni politici. È stata la prima “comica fissa” al serale di Amici e in nove puntate gha fatto drammaticamente invecchiare una generazione di comici. 8/9

ROBERTO SAVIANO La sua presenza ha dato ad Amici un riflesso ancor più ecumenico ma non sempre i suoi interventi sono stati folgoranti o sorprendenti come ci si sarebbe aspettato. Anzi, durante la finale non ha emozionato. Voto 6