Pausini e Cortellesi alla ricerca del varietà

Pausini Cortellesi 2

Ma guardatele come si divertono. Sala degli Arazzi in viale Mazzini, impero Rai: Laura Pausini a sinistra, Paola Cortellesi a destra, un’oretta di show improvvisato per presentare alla stampa Laura&Paola che debutta stasera (1 aprile) su Raiuno. Un varietà in diretta. Due primedonne. Tre venerdì consecutivi. «Sì, lo sappiamo, tanti penseranno a Milleluci presentato da Mina e Raffaella Carrà, ma io non sono certo Mina e Paola non sa fare la spaccata come Raffaella», scherza la Pausini prima che in coro tutt’e due vadano dritte all’obiettivo: «Ma è proprio quel tipo di varietà quello che ci piace». Il progetto è […]

  

I cantanti che scrivono per le voci degli altri

GAETANO-CURRERI

Mica c’è soltanto Gaetano Curreri, autore storico della canzone italiana ma anche frontman di una delle band più famose in circolazione (i suoi Stadio hanno appena vinto il Festival di Sanremo, oltre a David di Donatello e Nastri d’Argento). La colonna vertebrale della nuova canzone pop italiana è formata da signori autori che scrivono brani fondamentali pur rimanendo costretti dietro le quinte. E che si concedono il lusso di pubblicare dischi per il solo genuino piacere di farlo perché pochi li conoscono e, di conseguenza, li acquistano. Ad esempio Pacifico, che ha firmato Per sempre e Ti penso e cambia […]

  

La svolta di Emma dopo l’Eurovision

Lei non fa mai una piega: intanto canta, poi vedremo. Stasera Emma sarà all’Eurovision Song Contest, quello che una volta era l’Eurofestival e ora è diventato molto più kolossal (e pure meno folcloristico). Insomma una robetta da qualche centinaio di milioni di teleeurospettatori molto nazionalpop (diretta su Raidue da Copenhagen). Emma avrebbe potuto portare in gara una delle sue canzoni più melodiche, sapete quelle a pieni polmoni, magari struggenti e passionali come usa qui da noi. Invece no: La mia città ha un piglio rock che non t’aspetti e quindi è una scommessa niente male, se non altro perché è […]

  

Il bello e il brutto secondo Rockol

Adesso ci divertiamo. Il sito Rockol ha pubblicato un (bel) sondaggio sugli anni Zero. I migliori. I peggiori. Le rivelazioni. Le delusioni. In giro per la rete se ne sta parlando da qualche giorno perché in effetti il campione è rappresentativo. Oltre centomila votanti. Rockol, che è il sito pioniere dell’informazione musicale in Italia oltre a essere forse il più cliccato grazie anche a gente di lungo corso come Franco Zanetti, ha convinto più di novantaduemila lettori. Gli altri hanno votato nei punti Fnac sparsi in giro per l’Italia. In ogni caso, è una cifra che non si può contestare: […]

  

Il Blog di Paolo Giordano © 2017