Pausini e Cortellesi alla ricerca del varietà

Pausini Cortellesi 2

Ma guardatele come si divertono. Sala degli Arazzi in viale Mazzini, impero Rai: Laura Pausini a sinistra, Paola Cortellesi a destra, un’oretta di show improvvisato per presentare alla stampa Laura&Paola che debutta stasera (1 aprile) su Raiuno. Un varietà in diretta. Due primedonne. Tre venerdì consecutivi. «Sì, lo sappiamo, tanti penseranno a Milleluci presentato da Mina e Raffaella Carrà, ma io non sono certo Mina e Paola non sa fare la spaccata come Raffaella», scherza la Pausini prima che in coro tutt’e due vadano dritte all’obiettivo: «Ma è proprio quel tipo di varietà quello che ci piace». Il progetto è […]

  

Perché sarà un Sanremo sereno e multirazziale

df-3

D’accordo, è un periodo nel quale siamo ultra sensibili ai temi multiculturali. E anche il Festival di Sanremo, per carità senza nessuna strumentalizzazione, si adegua. Dopotutto è una chiave obbligatoria per consentire a qualsiasi spettacolo di mantenere i propri carati: o sei trasversale oppure rischi qualche accusa. Così fan tutti, anche se non ci pare, parafrasando Pirandello. E c’è da capirlo, visti i tempi e vista la situazione che il macello del Bataclan ha giocoforza innescato. Nella scuola di Rozzano, il Natale sarà come sarà, ossia privato dei suoi connotati. E a Santa Lucia di Fonte Nuova vicino a Roma, […]

  

Il Concertino dei sindacati

image

Niente, neppure aspettando fino all’ultimo il Concertone ha calato l’asso a sorpresa: l’ospite internazionale di questa edizione sarà Goran Bregovic che, con tutto il rispetto (e per la gioia di Elio e le Storie Tese), è un po’ meno sensazionale di Oasis o, per dire, di Vasco Rossi e Robert Plant, Lou Reed, B.B. King, Nick Cave, Iron Maiden, Radiohead, Elvis Costello, Chuck Berry e Jon Bon Jovi che hanno ricamato i venticinque anni del Primo Maggio organizzato a Roma da Cgil, Cisl e Uil. D’altronde già l’annuncio della presentatrice principessa Camila Raznovich (affiancata da otto presentatori del passato) rende […]

  

Il Blog di Paolo Giordano © 2017