L’ Italia adiposa, brevilinea , panzuta , ” a busta di latte” si è , finalmente, vendicata. Cascate niagariche di ataviche frustrazioni hanno travolto il feticcio garkiano dagli occhi di smeraldo.Un regolamento di conti che nemmeno il Giudizio Universale. Bicipiti in disuso, caviglie a tronchetto Algida e ventri di margarina,per la prima volta,in orgiastico tripudio. Uniti nella lotta contro Gabriel. A  capeggiare la rivolta, un manipolo di sfigati “radical-sciocchi “, capaci di forsennato  autoerotismo solo a bordo del ricordo hard dei Consigli di fabbrica di Porto Marghera.Con l’effigie di Guevara sul petto a piccione. A pensarci bene, anche Claudio Lolli, cantore delle felicità zingaresche, […]