Il Pollo delle Illibertà

Campo Dall’Orto  è , in qualche modo, un pleonasmo. Trattasi, infatti, di figura retorica eccedente che reitera , invano,  l’idea di due unità di misura agraria , le quali differiscono solo per perimetro. Se dovessimo produrci in un supplemento d’indagine linguistica, potremmo asserire, con sprezzo del pericolo, che la dizione evoca ,nell’accezione di Orto,il fascino inquietante della zucchina. In quella di Campo, laddove sia Santo, la prorompenza vitale della pigna di un cipresso. In ogni caso, la ridondanza di un cognome non ti consegna necessariamente alla posterità.Stante l’insidia di una delle due voci, che i commentatori perfidi potrebbero decriptare come prima persona di un fastidioso […]

  

Io e de Magistris

Non amo le citazioni autobiografiche.Tantomeno, l’impiego della prima persona nel racconto scritto.Del resto,l’io narrante ipertrofico non ha mai restituito dignità al giornalismo. Nella fattispecie, dovendo diffondermi  su una vicenda  che mi riguarda dappresso, sono costretta a declinare la mia stretta soggettività. Non foss’altro che per il fatto di aver patrocinato, incoraggiato e scientificamente pianificato la primissima apparizione televisiva dell’allora PM, in forza presso la Procura di Catanzaro,Luigi de Magistris. Era il 2006 quando decisi di intervistarlo , per conto di Telitalia. Il magistrato, personaggio già molto discusso per il tratto delle sue inchieste, volte a disvelare “l’improprio utilizzo delle risorse comunitarie dal […]

  

Il blog di Antonella Grippo © 2018