De Luca e le scamorzelle del lessico

Quel BindiDio di Rosy , nel tentativo di sottrarre alla giurisdizione della Madonna di Pompei ( in evidente conflitto d’interesse territoriale) i destini di  Vincenzo, annoverò quest’ultimo tra gli Impresentabili . Il Nostro, all’ epoca,  esperiva dappresso gli effetti della  Severino, per avere , nottetempo, occluso tutti i tombini di  Battipaglia , cittadina incazzosa e per nulla ridente , da sempre in campanilistica tenzone con la splendida Salerno.  Ne derivò un casino che non ti dico . Nutrite legioni di  Pappagorgiari del Bene Assoluto levarono al cielo gli  Scudicrucciati  , invocando castighi esemplari per lo S(Terminator). Quanti confidavano nell’ennesima iconografia patibolare per approvvigionarsi della modica quantità di sangue […]

  

La Bill e la bestia

“La bellezza è una delle rare cose che non inducano a dubitare di Dio” , parola di Jean Anouilh. L’asserzione , indubitabilmente apodittica , ha pervaso  molecolarmente  l’immaginario dei birrai del Montana,  i quali, al pari dei vaccari del Texas e dei trattoristi dell’Ohio , sanno che colludere con Wall Street non è come inciuciare con il  Padreterno. La cosa deve essere piaciuta assai anche alle logopediste del North Carolina , nonché ai gommisti  del  Connecticut  ed ai cassamortari della Florida . Del resto , se vuoi sbaragliare la concorrenza della   Bestia , devi necessariamente assurgere al rango di Bella. Non a quello di  Bulla , Balla […]

  

Il blog di Antonella Grippo © 2018