A sinistra gli storici, a destra i cantastorie

xcvxcvxcvxcv

Quiz della sera …facile, facile. 1) Morto lo storico Claudio Pavone. Per i media è stato colui il quale ha sdoganato il termine di ‘guerra civile’ 2) Ernesto Galli della Loggia esce in questi giorni con un libro (Credere, tradire, vivere) in cui si descrivono tutti i passaggi, a fine guerra, dei fascisti nelle fila del PCI e si parla esplicitamente della ”truffa dell’antifascismo”. 3) Dovunque mi capiti di cliccare sul telecomando mi imbatto in programmi di Storia in cui: a) si parla solo di fascismo o nazismo come se il mondo iniziasse e finisse negli anni Trenta del secolo scorso; b) i […]

  

O patria, o morte!

dgdfgdafg

  Forse Castro doveva morire giovane come si confà ad ogni eroe. Arrivati a questo punto il giudizio è invece lapidario e netto; e crediamo di non sbagliarci di molto se, sin da adesso, lo includiamo nella categoria dei più spietati dittatori. A Cuba, in linea di massima, si sono risparmiati i Gulag e i Lager che invece hanno segnato la nostra geografia politica. Ma il suo più importante obiettivo strategico, quello di una autonomia dagli Stati Uniti, elemento in sé condivisibile, lo ha adempiuto affamando il popolo in maniera indegna e senza alcuna pietà umana. Se questa idea di […]

  

Accoglienza double face

Il prossimo 25 dicembre, in una scuola media in provincia di Parma, verrà eseguita una canzone che racconta di un Babbo Natale che, invece, dei regali porta permessi di soggiorno. Ovviamente non potevo aspettarmi altro che il solito teatrino. Salvini è partito a razzo non lasciandosi sfuggire l’occasione («lavaggio di cervello ai nostri figli», «propaganda politica di classe») e perciò sfoderando un armamentario nella sostanza condivisibile ma troppo epidermico per un leader che aspira a diventare Presidente del consiglio. Ed ovviamente, subito gli sono andati dietro, e con toni sarcastici ed irridenti, i pennivendoli dei giornaloni. Commentatori vari che vivono […]

  

Manifesto intellettuale. L’ennesimo.

sdfsdfdsf

  Ennesimo ”Appello degli intellettuali”, questa volta è per salvare l’Europa dai populisti (… e aggiungerei dai ‘popoli’). Tra i promotori Daniel Cohn-Bendit, Felipe Gonzalez, Roberto Saviano, Wim Wenders. A darne notizia è, ovviamente, il quotidiano La Repubblica, precisando che politici, uomini d’arte e cultura stanno creando una piattaforma per far sentire la voce dei cittadini nella Ue e prevenire le derive nazionaliste.   Ecco cosa ho scritto di loro e dei noiosi manifesti intellettuali nel mio ”L’ubbidiente democratico”: <<(…) una razza in espansione composta da quelli che Montanelli definiva firmaioli in grado di soggiogare anche chi avrebbe dovuto redimerla […]

  

Fermate il Trump, voglio scendere!

trump

Adesso diamoci un taglio col ‘trampismo’ italico. È vero! Grazie a lui, ci siamo per qualche giorno sollazzati nel vedere le facce spaventate e sorprese dei commentatori ‘politically correct’. Inebetiti come non mai per l’energumeno miliardario che butta fuori a pedate ed in un sol colpo le famiglie Obama e Clinton dalla Casa Bianca. E di rimando anche quella di Bush. Ed era da tempo che non ci divertivamo così. Guardare i finti ‘terzisti’ spaventati dall’Uomo Nero col parrucchino rosso d’ordinanza e i buonisti ecumenici atterriti dal costruttore seriale di Muri, è emozione senza pari. Abbiamo riso a crepapelle nel […]

  

La chiccosa Rula Jebreal

qwqwqwq

Ho avuto di nuovo un incubo. Volevo comodamente guardarmi una puntata di Piazza Pulita, il programma di Corrado Formigli, e invece ho rivisto una trasmissione di vent’anni fa. Un insulso talk con la vittima sacrificale da una parte e le vestali del bon ton e del politicamente corretto dall’altra. Perché di quello si tratta! Formigli, uno dei figliocci del Michele Sant’oro nazionale, è tra quelli che hanno imparato meglio la lezione del teatrante camuffato. Invitano il politico poco gradito, mettono in scena una scrittura ponderata in ogni minimo particolare con un prologo, un intermezzo ed un finale, e poi mandano […]

  

Facebook e la censura

01240110

Perché Facebook censura il Cupido di Caravaggio? Per quel minuscolo membro maschile? Può darsi. Niente di grave anche perché la questione sembra essersi risolta nel giro di una decina di minuti. Rimane tuttavia un retrogusto amaro per una vicenda non unica nel suo genere perché ormai si susseguono con una certa frequenza censori pronti a bacchettarci su ogni argomento. Magari si tratterà di eccesso di zelo da parte di un oscuro impiegato addestrato per bacchettare i frequentatori del turpiloquio più greve, gli habitué della dichiarazione improvvida, della frase razzista, gli stolti in vena di raccattare in modo ignominioso i suoi […]

  

Il blog di Luigi Iannone © 2018