Spegni il cervello e trova lavoro

Logo-Homepage

L’ottimismo di Cioran non è mai stato tracimante. Anzi, quando ha tentato di imboccare quella strada, elaborando frasi del tipo «possiamo realizzarci solo in mezzo al vuoto occidentale, squassandolo», si sbagliava. Alberto Forchielli, socio fondatore e amministratore delegato di Mandarin Capital Management, ha scritto insieme a Stefano Carpigiani, Trova lavoro subito!, un manuale che indica i lavori più richiesti nel mondo. Dalla lettura e dalle interviste rilasciate a Tv e quotidiani, scopriamo che l’obiettivo recondito è però un altro. «Non è un manuale per trovare lavoro – dice Forchielli – e volevo pure chiamarlo Evacuate i ragazzi dall’Italia perché siamo […]

  

Ryanair, futuro prossimo venturo

hostess

I guai per Ryanair, una delle più importanti ‘low cost’ al mondo, sembrano non aver fine. La compagnia irlandese ha annunciato che, dal 10 novembre e fino a marzo, ridurrà la flotta di 25 aerei e, dal 2018, saranno almeno 10 gli aerei in meno utilizzati. A fine ottobre avrà dunque cancellato oltre duemila voli con disagi per complessivi 400mila passeggeri. Taglio adottato per far fronte a un piano ferie straordinario dei piloti. Motivazione plausibile ma francamente non del tutto esauriente rispetto già ad una lettura poco smaliziata. Perché qui siamo di fronte, e per la prima volta, ad una […]

  

L’Anpi ordina e l’ex AN ubbidisce.

cvc

Non sappiamo se anche questa volta i nostri strali debbano essere indirizzati per via indiretta ad Emanuele Fiano o si tratti solo di deriva patologica, attribuibile a singole persone, ossequiose se non proprio prone verso ogni comma della sua teoria palingenetica. La storia è semplice; simile a quella di tante altre cittadine. Da un settantennio nel centro storico di Giaveno, comune di 6500 abitanti in provincia di Torino, campeggia sulla torre campanaria la scritta: «Credere, obbedire, combattere». L’Anpi si è mobilitata e ha chiesto che venga eliminata. E il sindaco lo farà. Eliminerà la scritta che è lì, fissa, immobile, […]

  

Catalogna, destra e ‘piccole patrie’.

EXTRA10F3_3144895F1_1698_20120916211937_HE10_20120918_MGTHUMB-INTERNA

Ogni giorno ha la sua pena e così scopriamo che il fronte sovranista, una volta asserita e sostenuta in ogni sede, una generale concordanza sui temi dell’immigrazione e della sicurezza, si spacca invece sulla politica estera. Non lo fa sotto il profilo politico. Siamo sotto elezioni e, di conseguenza (e per quanto possibile) i vari leader pur cercando di tirare acqua al proprio mulino, proveranno a far apparire il fronte anti sinistra strategicamente compatto. La ricerca del consenso appianerà in superficie ogni differenza ma n mano che ci avvicineremo al voto. A scandagliare bene negli incavi più interni di talune […]

  

Eredità a cani e gatti

a01b

La cronaca fornisce sempre molti spunti liminari alla follia e alla farsa. E taluni episodi, se non fossero riportati da tutti gli organi di stampa, andrebbero classificati nella categoria delle bufale già alla sola lettura dei titoli. Nonostante risulti difficile dare credito a simili notizie, la realtà irrompe però nel nostro quotidiano e ci sorprende. I fatti sono noti. Nel giro di 24ore, due persone hanno lasciato in eredità proprietà o denaro prima di ‘‘passare a miglior vita’’. In un ultimo slancio di bontà hanno pensato bene di donare invece che ignorare, di offrire piuttosto che fingere di non vedere. […]

  

Gastone Moschin, tra follia e nostalgia.

11111200238491-a3bdf96c-479f-489a-b05c-77fe02c41c26ces-messieurs-dames-signore-signori-anne-1965-italy-gastone-moschin-b82gyb

E’ morto Gastone Moschin. Aveva 88 anni. Nato come attore di teatro, aveva raggiunto il grande pubblico con Amici miei.  Ne ‘ Il cinema delle stanze vuote’,  abbiamo ricordato il  suo connubio con Pietro Germi. Eccone un brevissimo brano. ************************************** I luoghi del regista Germi sono regioni, province e piazze che si impongono in nazione italiana. In Signore&Signori, film del 1965, il territorio è un’ode mortuaria alla provincia veneta che è rappresentativa di qualunque piazzetta nostrana. È la meschinità che si fa luogo, zona, terra. La fiera delle vanità della prima domenica del mese, di vanagloria della seconda, di vana ostentazione nella […]

  

Columbus Day. Non si farà!

capi indiani2

Basta un tratto di inchiostro per cancellare secoli di storia. Così parrebbe, perché dalle Alpi alle piramidi, dal Manzanarre al Reno, dalla Boldrini al consiglio comunale di Los Angeles dovunque suona forte il trombonismo del politicamente corretto. E sembra ci sia poco da fare. Sono infatti tempi bislacchi quelli come i nostri dove la parvenza di un superficiale revisionismo storiografico, non solo diventa materia per riaffermare nuovi moralismi, ma è pure utile per plasmare e dar alimento alla più improbabile e arida diatriba politica che si nutre del vacuo elevato all’ennesima potenza. Ma che sempre vacuo rimane. Questa volta tocca […]

  

Il blog di Luigi Iannone © 2018