La guerra civile del 25 aprile

FOTOGRAMMA_20190425171448_29143895

È il solito stanco rito del 25 aprile, con la vagonata di retorica che questo Paese riesce sempre a propinarci in determinate situazioni. Niente di nuovo. Gli scontri (verbali) tra anti fascisti e neo fascisti, le liti sulle sfilate, gli insulti alla Brigata Ebraica, le provocazioni dei movimenti di estrema destra e così via. L’unico elemento di novità è che oggi l’antifascismo militante sogna la Liberazione dal “fascista” Matteo Salvini. Non gli va proprio giù che sieda al governo. Ministro dell’Interno, quindi capo di tutti gli “sbirri”. Già questo basterebbe a Anpi e compagni per riversargli addosso tutto l’odio possibile. Se […]

  

La sinistra censura l’odio islamico

1467454941-lapresse-20160701163529-19791360

Quante precauzioni senza senso. Non si riesce proprio a capire per quale strano motivo la sinistra abbia sempre paura di denunciare il terrorismo islamico. Non solo quando gli attentati sono lontani, si guardano dal fare qualsiasi allusione ai seguaci di Maometto. Anche quando l’emergenza è a casa nostra, chiudono gli occhi in nome di un imprecisato politically correct. Che cosa aspettano? Forse l’irreparabile? Oggi i progressisti si sono infuriati con Matteo Salvini perché ha scritto a Prefetti e Questori chiedendogli di “aumentare controlli e attenzione in luoghi di aggregazione di cittadini islamici” in modo da “prevenire ogni tipo di violenza contro […]

  

L’assalto alla Lega

B89D4FBE-B66B-4715-AB8C-FF94CF9193D1

Non appena hanno sentito il frusciare delle carte dell’inchiesta, i grillini si devono essere fregati le mani. Un leghista di peso indagato, per di più per corruzione, è una battaglia troppo ghiotta per i giustizialisti pentastellati. Un’occasione unica per tutti quelli che non vedevano l’ora di poter regolare i conti con Matteo Salvini. Lo stanno facendo, in queste ore, sulla pelle di Armando Siri, sottosegretario alle Infrastrutture ma soprattutto uno dei leghisti più impegnati a inserire la flat tax nel Def. Il primo a rompere le righe è stato proprio Luigi Di Maio che, da giorni, non fa nulla per […]

  

Gli infiltrati

blog

Le trame non vengono mai tessute da un giorno con l’altro. Molto spesso sottendono rapporti che aspettano il momento più opportuno per sferrare l’attacco. Che sull’Italia gravino in continuazione le mire dei Paesi che comandano a Bruxelles è una drammatica realtà che da tempo paghiamo sulla nostra pelle. Mentre fino a qualche anno gli strateghi di questi disegni operavano dietro le quinte e di loro non si sentiva parlare se non quando avevano assestato il colpo mortale, oggi escono allo scoperto delineando una nuova strategia. L’intento, però, resta il medesimo: correggere a loro piacimento il voto popolare. Quando nel 2011 […]

  

Le ragioni dei residenti

LAPRESSE_20190402220221_28939268

La proprietà privata è inviolabile. Laddove questa finisce inizia il bene pubblico. Che, a mio avviso è altrettanto inviolabile. C’è un acronimo inglese che ben definisce questo concetto. È “nimby”. Not in my backyard, letteralmente “non nel mio cortile”, indica qualsiasi protesta da parte di membri di una comunità locale contro opere pubbliche sul proprio territorio. Proteste che verrebbero meno qualora l’amministrazione dovesse decidere di farle in un altro quartiere. Le ragioni dei residenti di Torre Maura, il quartiere che si è infiammato quando il sindaco Virginia Raggi ha deciso di piazzare una sessantina di rom nell’ex Sprar di via […]

  

La campagna elettorale di Fazio

1554057930-55829079-2786591971382901-5713593031068745728-o

È in campagna elettorale permanente, Fabio Fazio. All’insegna del “Viva l’Europa!”. Non ci sarebbe niente di male se lo facesse impugnando un microfono ad un comizio in piazza. Lui, invece, se la fa – comodo, comodo – in prima serata su Rai1, con i soldi dei contribuenti italiani. Dopo aver invitato Emmanuel Macron e aver insignito Parigi “nuova capitale d’Italia”, eccolo inchinarsi al presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker e mettere in piedi un’intervista contro il governo e contro l’Italia. Dagli attacchi Fazio si è sempre difeso sciorinando i numeri. Gli ascolti sono ottimi. E pure gli incassi pubblicitari. Ma […]

  

Il blog di Andrea Indini © 2019