La conoscenza della legge non scusa

equitalia

Poi ditemi che non hanno ragione i libertari a dire che il patto sociale è una iattura. Io non arrivo a certe posizioni estremiste, ma quando leggo l’ultima trovata del governo Gentiloni mi sale il sangue al cervello e li capisco sempre di più. Zitto zitto, cacchio cacchio, quello che doveva essere un governo per tirare a campare, a fine legislatura sta lasciando tanti di quei campi minati e di quei pozzi avvelenati che conteremo le vittime per anni. Che si sono inventati di recente? Di stravolgere uno dei principi basilari e millenari del diritto, che per dirsi tale deve […]

  

Politici irresponsabili e cittadini viziati

Fate attenzione perché vogliono fregarvi di nuovo e farvi credere che la richiesta di autonomia di Lombardia e Veneto sia una guerra tra impoveriti di nord e sud, ricchi egocentrici che non vogliono aiutare chi ne ha bisogno. Anziché capire che si tratta dell’ultimo grido disperato di chi non riesce più a reggere la baracca, ricomincia il lavaggio del cervello tipico del socialismo irresponsabile. Con la scusa di fare il bene del prossimo sfruttano gli egocentrismi dei singoli, rinnegano l’egoismo sociale in un’assurda lotta di classe che contrasta con il fondamento della società. Le classi sociali, non dovrebbero affatto combattersi, […]

  

Logofobia, una parola vi seppellirà.

Trickfilm

Avete il terrore di quel che diciamo, di ciò che scriviamo, ci state facendo vivere in un incubo politicamente corretto dove vietate ogni parola che vada contro le vostre ideologie. Guai a usare le parole proibite, non vi azzardate a pronunciarle, non vi permettete di pubblicarle, perché subito scatta la censura morale e materiale. Ci costringete a girarci intorno, perciò ogni giorno c’è una nuova parola che vi terrorizza da mettere all’indice. Sta diventando surreale qualsiasi conversazione pubblica, per non parlare poi dei commenti su Facebook dove scatta la ghigliottina del blocco profilo al minimo accenno. Nascondete la vostra logofobia […]

  

Taci, donna ipocrita!

weinstein argento

Il corpo è tuo e ci fai quel che ti pare. Non ti giudico né se lo vendi né se lo regali, sono affari tuoi e non ti faccio la morale, ma fammi il favore di tacere e di non fare la morale agli altri, ipocrita che non sei altro. La prostituzione è il mestiere più antico del mondo, ma almeno le meretrici hanno la dignità di non insegnare alle altre il buon costume e tanto meno si sognano di chiamare stupro un libero scambio tra soldi e prestazioni sessuali. Se ti sei piegata, in senso letterale, ai voleri di […]

  

Lo sgombero di Nonna Peppina l’avete voluto voi

nonna Peppina

A chi non si è stretto il cuore leggendo della tragedia di Nonna Peppina, la signora terremotata di 95 anni costretta dalla burocrazia a lasciare la sua sicura casetta di legno per andare a vivere in un container? Peraltro, continuare a chiamarlo sfratto fa un torto sia al diritto che a lei, visto che non era inquilina, ma proprietaria della casetta fatta costruire a sue spese nel suo giardino. Ma quel che mi fa più rabbia è che la maggior parte degli italiani che si indignano per la sua sorte non si facciano un esame di coscienza e non capiscano […]

  

Le Onlus raschiano il fondo del barile

cgil padova

Anche Grasso si è unito alla schiera dei buonisti coi soldi degli altri, ché i buoni veri usano i soldi propri, e così, come la sua compagna di scranno, chiede l’accoglienza indiscriminata di tutti gli immigrati bisognosi di assistenza sociale, o meglio economica. Non è un caso, non è bontà, è solo l’ultima spiaggia della spesa pubblica incontrollata. Ormai i cittadini produttivi sono esasperati dalla pressione fiscale, ma soprattutto hanno cominciato a capire e controllare come vengono spesi i loro soldi. Per decenni li hanno illusi con il bengodi finanziato dai nipoti col debito pubblico e vai di appalti pubblici, […]

  

Facebook e Twitter violano i diritti umani fondamentali come nulla fosse

facebook_twitter-500x300

Da oggi anche Twitter si proclama apertamente censore senza appello di ciò che pubblichiamo e come nulla fosse dichiara che potrà “sospendere o risolvere il tuo account o cessare la fornitura dei Servizi in tutto o in parte, in qualsiasi momento e per qualsivoglia motivo, o senza alcun motivo, incluso, ma non limitatamente a, il caso in cui ritenessimo ragionevolmente che: (i) hai violato i presenti Termini o le Norme di Twitter, (ii) rappresenti per noi un rischio o una possibile esposizione di carattere legale.” Così, come ormai Facebook fa da tempo, a loro totale discrezione, senza un giudizio imparziale, senza […]

  

Il blog di Barbara Di © 2018