Tu chiedi e l’universo ti risponde, però devi crederci (Barbara Mariani)

“Pronto? Buongiorno, sto cercando una sala per presentare un libro”.

“Pronto? Buongiorno sto organizzando un evento, avrei bisogno di un catering”.

“Pronto? Lei è l’attrice T.M.? Mi presento, avrei bisogno di lei per promuovere borse di studio. È per la ricerca sul cancro”.

“Pronto? Lo stilista Cruciani? Vorrei comprare un centinaio di braccialetti (quelli di uncinetto originali), il ricavato finanzierà le borse di studio, le chiedo un prezzo di favore”.

A parte i braccialetti, Barbara Mariani ha ottenuto tutto gratis, pure i patrocini di enti, giornali e associazioni. Perchè la sua battaglia, di quarantenne con alle spalle 3 tumori al seno, è quella di tutte le donne come lei. Che sulla diagnosi di cancro hanno scritto “alterazione genetica BRCA1″. E visto che la cura ad hoc – a parte l’intervento chirurgico (e la chemio che si fa per tutti i tumori) – non c’è, Barbara sta smuovendo il mondo.

“Il ricavato della vendita del libro e dei braccialetti che esporrò alle presentazioni finanzierà borse studio per ricercatori che approfondiranno questa anomalia genetica”.

Eccolo, il motore di Barbara: darsi da fare per le altre come lei. E visto che è lei stessa un “motore” , il risultato è più che scoppiettante.

Abbiamo raccontato la sua storia a maggio nel post “Vi spiego la prevenzione dell’anima“, Barbara aveva presentato il suo libro ” Aloha, alito di vita, non solo cancro”(Eti) al salone di Torino. Domani, lunedì primo ottobre, ci sarà la prima presentazione milanese, alle ore 18 al Caffè Tomaselli Via Carlo Imbonati 24 con la collaborazione della libreria “Libri di luna” di via Livigno 6. Interverranno Vanessa Senesi, presidente commissione Cultura zona 9 e Sergio Chiarla editore Etimpresa.

“Ho preso in mano la mia vita – si legge nel libro – scoprendo che ogni istante è sacro, degno di essere assaporato nella sua pienezza, percependo anche gli aspetti più sottili del mondo che ci circonda. Compreso il dolore, perché tutto ha un senso, se sappiamo coglierlo.”

Domani sarà solo la prima di una lunga serie di presentazioni in programma fra Lecco, Merate, Brugherio Varese, Bologna, Roma. Il ricavato verrà devoluto, per la zona di Varese a favore dell’Associazione Caos, per la zona di Milano alla Fondazione Irccs Istituto Nazionale Tumori.

Le prossime: l’11ottobre a Milano all’Auditorium Ca’ Granda, interverrà Sylvie Ménard la ricercatrice che ha condotto le prime ricerche sui geni mutati brca 1 e 2 , responsabili di tumori alla mammella e all’ovaio, oltre allo psicologo Stefano Gastaldi, direttore scientifico di Attivecomeprima.

Il 16 novembre nello spazio della Banca Popolare di Milano – Sala delle Colonne – via San Paolo 12 ci saranno più ospiti, anche personaggi famosi, sensibili all’argomento.

Barbara chiama, l’universo risponde.

Ci sono persone a cui non si dice mai di no perchè… ci piacciono.

20120930-223410.jpg

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,