Novità in fumo

Auguro a tutti un sereno 2013. Che ci porti chiarezza l’anno che verrà, che ci aiuti a veder lontano, a decidere e a vivere. Vi posto un video che non è bello ma cela un messaggio vero. Vi auguro di alleggerirvi dalle apparenze, di fare a meno di quello che non è indispensabile, di concentrarvi sull’essenziale. Vi auguro di smascherare i bugiardi, di incenerire gli inganni. Fa discutere l’ultimo spot anti- fumo che sta circolando in Gran Bretagna. Un uomo aspira con gusto la sua bionda, nell’altra mano ha una tazza di caffè, piano piano la sigaretta si crepa, si […]

  

Il giudice ordina: “Fate la chemio al bambino”

20121227-183237.jpg

Riprendo la storia che Andrea ci ha fatto conoscere stamattina, è online sul sito del Fatto Quotidiano, leggetela. C’è il dramma di una madre, separata da 18 mesi, con un bambino di 7 anni colpito da tumore al cervello. C’ è la scelta di questa donna di risparmiare al figlio terapie con pesanti effetti collaterali (chemioterapia e radioterapia) preferendogli cure più all’avanguardia ma non riconosciute (immunuterapia, radioimmunoterapia e terapia fotodinamica). C’è un marito che non condivide la decisione della ex moglie e si rivolge ai giudici. E c’ è la sentenza dell’Alta corte del Regno che obbliga i genitori a […]

  

Buon Natale a tutti

20121224-155346.jpg

Buon Natale, cari amici del blog. Grazie di avermi accompagnata fin qui. Scusate se mi ripeto ma se cresco è perchè siete cresciuti voi. Siamo a 259.400 cliccate in un anno e 10 mesi. Un augurio speciale a ciascuno. A chi legge in silenzio, a chi mi scrive in privato, a chi commenta sempre, a chi mi insulta e poi mi chiede scusa, a chi mi dedica il suo tempo, a chi mi manda le ricerche appena pubblicate, a chi mi spiega cosa sono gli enzimi o la matrice extracellulare, a chi mi aiuta a comporre il puzzle, a chi […]

  

Proviamo con la meccanica…

Una “strizzata” alle cellule maligne, per farle tornare sane. È questo il senso di una ricerca della University of California di Berkeley e del Lawrence Berkeley National Laboratory, presentata durante il meeting annuale della American Society for Cell Biology di San Francisco. Il lavoro ha mostrato per la prima volta che l’applicazione delle forze meccaniche alle cellule maligne può invertire la loro condizione e fermare il processo di crescita incontrollata. Questo cambiamento, osservato in cellule cancerose di un tumore alla mammella, si verifica nonostante rimangano le mutazioni genetiche che hanno causato il cancro. Gli scienziati hanno mostrato che l’organizzazione dei tessuti è […]

  

Il nano-velcro cattura le cellule circolanti

Un’alternativa alla biopsia, non invasiva. Funziona come un velcro: “cattura” le cellule tumorali circolanti nel sangue (prima che riescano a colonizzare altri organi) e permette di studiarle. Il dispositivo è una sorta di nano-filtro messo a punto  da ricercatori giapponesi dell’istituto Riken in collaborazione con l’università della California a Los Angeles.  I risultati del lavoro sono stati pubblicati sulla rivista Advanced Materials. Il velcro molecolare, prodotto grazie alle nanotecnologie, misura pochi milionesimi di millimetro e funziona  proprio come un filtro. Contiene una particolare molecola capace di attaccarsi alle cellule tumorali circolanti nel sangue e di separarle con un’efficacia compresa tra […]

  

“Io, politico, chiedo una legge sul cancro”

ASCOLTATE QUESTA INTERVISTA DELLA BBC Un politico inglese rimane vedovo. L’amata moglie muore per un cancro. L’uomo – che siede alla camera dei Lord ed è molto ricco (dirige l’agenzia di pubblicità M & C Saatchi) – sbatte il muso contro l’Ineluttabile. Che è poi la Vita, con il suo alternarsi di onde e maremoti,  quell’ oceano che non dipende da noi. Ma, per il cancro, è davvero così?  Si chiede Maurice Saatchi, 66 anni.  Il Lord, come tutti gli uomini che hanno amato, non si dà pace di non avere più accanto la sua compagna di vita,  Josephine Hart, […]

  

Quel “poco” che basta a salvare

È in corso all’Istituto Europeo di Oncologia (Ieo) di Milano una sperimentazione sulla chemioterapia metronomica. Si è appena concluso l’arruolamento delle pazienti da diverse città: mille donne appena operate di tumore al seno non sensibile agli ormoni. Lo studio, a livello internazionale, è in collaborazione con l’International Breast Cancer Study Group. Il nome di questa chemioterapia, a dosi ridotte e quotidiane, deriva dal metronomo, lo strumento che scandisce il tempo: indica l’importanza di somministrare il farmaco alla stessa ora ogni giorno. Le donne arruolate nello studio fanno comunque la chemioterapia standard, detta adiuvante o preventiva (le cui quantità sono le […]

  

Il Blog di Gioia Locati © 2018