Tubercolosi, 22mila euro a chi si ammala

tabella tbcbacillo tbc

La tubercolosi (o tisi) era un tempo una malattia gravissima. Agli inizi del secolo scorso rappresentava la seconda causa di morte, diffusa soprattutto fra i ceti poveri. Non vi era nessuna cura se non l’aria pura, una dieta ricca e il sole. Chi non moriva ne sopportava le conseguenze a lungo, isolato nei sanatori. Provocata da alcuni micobatteri, l’infezione si trasmette per via aerea, attraverso le goccioline di saliva. I sintomi più conosciuti sono tosse cronica, febbre alta e perdita di peso (ma ce ne sono molti altri). Sotto il fascismo venne considerata “malattia sociale”, il regime adottò ammirevoli provvedimenti a […]

  

Così la meditazione ci guarisce

meditazione

In questa terza puntata sulle Medicine complementari in Oncologia vi presento la meditazione tibetana all’ospedale Bellaria di Bologna, che, da otto anni, è prevista dal sistema sanitario. E il reparto dell’ospedale di Merano, al confine con la Svizzera, che ha fatto dell’ integrazione il proprio cavallo vincente. Dopo otto anni di prove in via sperimentale, nel 2003 la meditazione tibetana entra nel sistema sanitario bolognese come pratica di equilibrio energetico per malati di cuore e di cancro. All’ospedale Bellaria si medita nel reparto olistico, il piano sopra il day hospital oncologico. A disposizione dei pazienti vi è anche un giardino […]

  

Ospedale che vai, terapia complementare che trovi

non nocere

Ecco la seconda puntata sulle Medicine complementari in oncologia. Oggi parliamo di due ospedali milanesi, l’Istituto dei Tumori e il Sacco. Fra le prime regioni a occuparsi di terapie alternative c’è la Lombardia. Nel 1998, all’Istituto dei tumori di Milano, nasce Me.Te.C.O. (Medicine e terapie complementari in oncologia) con l’intento di coinvolgere i malati in progetti di ricerca (omeopatia, omotossicologia, agopuntura, nutrizione, medicina antroposofica elettromagnetismo e ultrasuonoterapia) . Fondato dal radiologo Alberto Laffranchi, il gruppo composto da 20 professionisti, interni ed esterni all’ospedale, studia il fenomeno delle terapie Complementari in Oncologia divulgando i risultati nei convegni. Risalgono al 2002 le […]

  

Ciao Flora e perdonaci, se puoi

…l’ultima volta che ci siamo viste avevi i tacchi alti e a camminare ti veniva il fiatone. Il male, quello sì, stava riprendendo fiato, ma non volevi parlare di te. C’era da fare un’intervista importante. Da raccontare che il piccolo Giovanni era riuscito a fermare il suo retinoblastoma con Metodo Di Bella. E tu coordinavi il gruppo che sosteneva la mamma del bimbo, trasferta in treno da Bologna a Milano. Cliccate qui. Flora (Nardelli), ti conoscevano in tanti. Eri stata più volte in televisione a parlare della tua malattia. Un mieloma multiplo diagnosticato nel Duemila, “tanta sofferenza e tante lastre”, […]

  

Medicine complementari e cancro, ecco chi le pratica

fruttivischio

Oggi vi offro un post ricco e non solo perchè verrà suddiviso in più puntate. Ho viaggiato nei reparti delle terapie complementari che affiancano le Oncologie italiane e mi ritrovo più ricca. Dedico queste puntate a chi si sta curando con chemio e radioterapia; a chi è entrata in menopausa forzata per risolvere il cancro al seno; a chi ha dovuto interrompere le terapie per colpa degli effetti collaterali. Ma anche a chi è uscito da tutto questo, ha visto il re nudo e si domanda “se c’è il modo di cambiare qualcosa nel proprio corpo per impedire al cancro […]

  

Il Blog di Gioia Locati © 2018