L’oncogene Her2 fra i sorvegliati speciali

I tumori al seno più aggressivi manifestano un oncogene, il recettore Her2 e vengono curati con il farmaco trastuzumab (anticorpo monoclonale, ossia molecola capaci di attaccarsi alle cellule maligne e distruggerle) Uno studio recente pubblicato su Clinical Cancer Research e messo a punto dai ricercatori dell’istituto nazionale tumori Regina Elena di Roma ha dato validità scientifica a un sospetto già conosciuto e cioè che – durante le terapie – occorre tenere sotto controllo la presenza del fattore Her2, erroneamente considerato IMMUTABILE. Gli studiosi dell’istituto romano hanno dimostrato che il recettore Her2 può cambiare – da negativo a positivo (e viceversa) […]

  

Un microchip nel sangue isola le cellule malate

ECCO UNA GRANDE SCOPERTA ITALIANA, PRESENTATA IN QUESTI GIORNI AL CONGRESSO DI ORLANDO, UN FELICE ESEMPIO DI TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELL’ONCOLOGIA (l’”ancilla” latina…) È «made in Italy» il primo microchip che isola nel sangue le cellule tumorali e consente di prevedere l’evoluzione della malattia. Realizzato dall’azienda italiana Silicon Biosystems (la piattaforma tecnologica è denominata Deparray) ha ottenuto riconoscimenti all’estero. Il primo centro al mondo a utilizzarlo è stato l’Irst (Istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori). I risultati della ricerca sono stati presentati al Congresso dell’American association of cancer research (Aacr) che si è aperto a […]

  

Scoperta shock: in 50 dna di cancro al seno 1.700 storie diverse

Scoperta shock per gli scienziati della Washington University: i ricercatori americani hanno “mappato” il dna del cancro in 50 donne malate di carcinoma mammario e hanno scoperto ben 1.700 mutazioni, quasi tutte “uniche” nel senso che quelle che ricorrono frequentemente sono solo 5. CONCLUSIONI: OGNI PAZIENTE è UNA STORIA A SE’ La notizia è stata divulgata dall’agenzia AdnKronos: ogni TUMORE HA UN IDENTIKIT UNICO proprio come ogni persona è diversa dall’altra e lo è nei genomi (ossia nel “materiale genetico” ereditabile) come nelle impronte digitali. Personalizzare le cure sarà impresa sempre più titanica, ma NECESSARIA Che ogni cancro fosse diverso […]

  

Veronesi: “Così staniamo il grande killer”

“Il grande killer non sparirà ma non sarà più una minaccia per la vita” . Così l’oncologo  Umberto Veronesi ribadisce sulla rivista Wired, in edicola da giovedì 31 marzo, il progetto a cui sta lavorando da un anno, l’integrazione di tecnologie già esistenti (Tac, ecografia e risonanza magnetica) per arrivare a diagnosticare prestissimo e in pochi minuti un tumore allo stadio iniziale. “Immagino questo sistema di valutazione come una sorta di scatola magica capace  di fare uno screening del corpo in pochi minuti – ha spiegato Veronesi – il nostro studio sta valutando la capacità che tomografia computerizzata (Tac), ecografia e risonanza magnetica […]

  

Se la pillola va giù…

Oggi vi parlo della pillola anticoncezionale. Argomento che mi sta molto a cuore anche se temo che molti  medici lo considerino un tabù, esattamente come si tende a fare con il cancro. Le tesi in proposito assomigliano al terzo principio della dinamica, uguali e contrarie. Una forza dice: “è fattore di rischio per il carcinoma mammario”, l’altra le si oppone: “no, non lo è assolutamente” e devia l’attenzione così: “anzi potrebbe far bene a un’altra parte del corpo”  Vi illustrerò entrambe le posizioni e vi spiegherò alla fine che cosa MI STA A CUORE  Ringrazio la lettrice Carla che ci […]

  

I diamanti che arricchiscono la chemioterapia

Ecco due scoperte recenti: i diamanti contro la chemio-resistenza e il bisturi tecnologico capace di riconoscere in tempo reale le cellule maligne. Sembra fantascienza, forse è solo un anticipo di futuro… che noi però salutiamo con la solita prudenza  Gli scienziati della Northwestern University di Evanston (Usa)  avrebbero scoperto che piccolissimi diamanti sintetici (da 2 a 8  nanometri di diametro) funzionerebbero come spugne nel trattenere i farmaci curativi all’interno dell’organismo, 10 volte di più che in loro assenza. Un rilascio lento degli anti-tumorali contrasterebbe l’azione delle cellule neoplastiche aggressive, quelle che riescono a respingere i farmaci prima che abbiano effetto. […]

  

Alla larga dal fumo (passivo)

Nel 1999 feci un viaggio in Cina, che in quegli anni, per modernità, era davvero lontana anni luce dall’Italia e dai Paesi occidentali. Un particolare però mi stupì: negli aeroporti era vietato fumare e tutti rispettavano il divieto. Per me – non fumatrice – questo era un grande segno di RISPETTO PER GLI ALTRI. Nel 2000 mentre ero incinta della mia prima figlia mi capitò di attendere un volo per un’ora e mezza all’aeroporto di Fiumicino. Nelle sale d’attesa i passeggeri fumavano indisturbati, nonostante il divieto. Succedeva così dappertutto, negli ospedali, nei ristoranti, negli uffici, la legge c’era MA ERA […]

  

Che scoperte…

1- il vino rosso fa buon seno Nunc est bibendum scriveva Orazio, questo è il momento di bere, alla salute di tutte noi. È uscita il 14 febbraio una notizia pubblicata su “Cancer Letters”: il resveratrolo, sostanza antiossidante presente nella buccia dell’uva e nel vino rosso, se alleato alla rapamicina, farmaco impiegato nella cura di alcuni carcinomi, fra i quali quello mammario, è capace di annullare la resistenza alla medicina. Capita spesso di sentire che alcune cellule cancerose non vengano neppure scalfite dalle cure (“chemio resistenza”). Questo studio ha dimostrato che, in laboratorio, le cellule maligne che non venivano intaccate […]

  

Il Blog di Gioia Locati © 2019