Padroni del mondo (e del modo di curarci)

Riflettiamo sul caso del bimbo inglese gravemente malato che i genitori hanno portato via dall’ospedale di Southampton per curarlo in un modo diverso. La storia è finita su tutte le tivù, i giornali e i siti web. Il bimbo, Ashya, 5 anni, ha un tumore al cervello e con le terapie tradizionali non migliora. Mamma e papà vorrebbero provare a curare il loro figlio con la radioterapia a fasci protonici che si applica a Praga. Il “Proton Therapy Center” della Repubblica Ceca, esaminate le cartelle del piccolo, valuta che la terapia può essere fatta, i genitori decidono allora di vendere […]

  

Libertà di cura, il sogno si avvicina

20130512-085322.jpg

C’è da emozionarsi a leggere la sentenza pronunciata da Anna Maria Tracanna, giudice del Lavoro dell’Aquila a favore di una malata. Il provvedimento d’urgenza, depositato il 3 maggio scorso, riconosce a una donna, con recidiva di cancro al seno, il diritto a curarsi con Metodo Di Bella. Sarà l’Asl di Avezzano Sulmona a rimborsare interamente il costo della terapia poichè la paziente, già operata nel 2008 e alle prese con metastasi dal 2011, è anche cardiopatica. E dunque non può tollerare nè chemioterapia, nè radioterapia. Ma non è solo per via della cardiopatia che il giudice ha condannato la Asl […]

  

Le libertà di serie B

Nulla è più complicato della sincerità. (Luigi Pirandello) Il nostro Paese avrà presto una legge sul testamento biologico. In questi giorni anche il comune di Milano sta pensando di creare un registro per il testamento biologico su scala locale, prima cioè che l’Italia ne stabilisca uno per tutti. L’assessore milanese alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino, ha detto: “Ogni individuo ha il diritto di esprimere le proprie volontà rispetto al rifiuto dell’accanimento terapeutico e del prolungamento forzato della vita in condizioni di coma irreversibile o di disagio estremo”. Si chiede che venga rispettato il diritto alla libertà di scelta. “Ogni persona […]

  

Il Blog di Gioia Locati © 2019