Così le aziende farmaceutiche corrompono i ricercatori

20130215-171950.jpg

Ricercatori a libro paga di aziende farmaceutiche. Scienziati che studiano un farmaco, lo testano per anni e poi ne riportano i risultati su riviste di prestigio. Sistemi sanitari che approvano e rimborsano solo le medicine testate, titolate e controfirmate, seguendo i cosiddetti “criteri scientifici”. Medici e pazienti -rassicurati da questa mole di studi- che si fidano, i primi prescrivendolo, i secondi credendo di curarsi. E invece salta fuori il conflitto di interessi. L’azienda farmaceutica paga per farsi approvare i farmaci. Un esempio? La Wyeth ha elargito somme di denaro al ricercatore Robert Lindsay autore di uno dei primi trial clinici […]

  

Tumore al seno? Che sarà mai…

Sul “Corriere salute” online, ieri, è uscito un ampio servizio dedicato alla Tos, la terapia ormonale sostitutiva per  donne in menopausa. Eccolo.  Una lettrice, indignata, mi fa notare le dichiarazioni della ginecologa Rossella Nappi, la quale per convincere sulla bontà della pillola ormonale dopo i 50 anni dice: “Anche il tumore al seno non deve fare paura (no???), perché gli ormoni non lo provocano, semmai favoriscono la crescita di forme ormono-sensibili già presenti che, peraltro, sono quelle da cui si guarisce nel 95% dei casi”. La lettrice giudica “crudele” questa affermazione: si chiede se la ginecologa, docente di Ostetricia e […]

  

Il Blog di Gioia Locati © 2019