Angelina Jolie: dopo il seno, via le ovaie

angelina

Angelina Jolie, la famosa attrice di Hollywood protagonista di pellicole memorabili, da Ragazze interrotte a Tomb Raider, nonché moglie di Brad Pritt, ambasciatrice Onu e madre di sei figli, si è fatta togliere le ovaie per non ammalarsi di tumore. A 39 anni. Lo aveva annunciato due anni fa, quando si era sottoposta a mastectomia bilaterale preventiva per non rischiare il cancro al seno. Lei è portatrice del gene Brca1 mutato, come la sua mamma, la sua nonna e la sorella della sua mamma. Si tratta di un gene che, quando è sano, è indispensabile alla riparazione cellulare ma, quando è […]

  

“Un tamoxifene al giorno a chi rischia il tumore”

Una pillola da prendere tutti i giorni per prevenire il tumore alla mammella, da suggerire alle donne che non hanno ancora sviluppato il cancro ma rischiano più delle altre. Nel 2013 si è arrivati alla farmaco-prevenzione. Le nuove linee guida sono state messe a punto negli Usa, precisamente dalla “US Preventive Services Task Force” ma sappiamo che anche il sistema sanitario inglese NICE è sulla stessa lunghezza d’onda. Ce ne aveva parlato Bernardo Bonanni, responsabile della prevenzione oncologica allo Ieo di Milano, all’indomani della decisione di Angelina Jolie di sottoporsi a doppia mastectomia per evitare di ammalarsi come la mamma […]

  

Angelina Jolie, la sua paura e la nostra

20130514-120923.jpg

La notizia del giorno è che l’attrice Angelina Jolie ha deciso di farsi togliere il seno per prevenire il cancro. Ha ereditato dalla sua mamma il gene alterato BRCA 1 che, nell’87 per cento dei casi, predispone al tumore. “Quando i miei figli ( tre adottati e tre naturali ) mi chiedevano della nonna, morta a 56 anni e della malattia che l’ha portata via, mi domandavano se la stessa cosa potesse accadere a me – rivela la star al New York Times – ho deciso che loro non dovevano temere di perdere la loro mamma per un cancro al […]

  

Libertà di cura, il sogno si avvicina

20130512-085322.jpg

C’è da emozionarsi a leggere la sentenza pronunciata da Anna Maria Tracanna, giudice del Lavoro dell’Aquila a favore di una malata. Il provvedimento d’urgenza, depositato il 3 maggio scorso, riconosce a una donna, con recidiva di cancro al seno, il diritto a curarsi con Metodo Di Bella. Sarà l’Asl di Avezzano Sulmona a rimborsare interamente il costo della terapia poichè la paziente, già operata nel 2008 e alle prese con metastasi dal 2011, è anche cardiopatica. E dunque non può tollerare nè chemioterapia, nè radioterapia. Ma non è solo per via della cardiopatia che il giudice ha condannato la Asl […]

  

Toh, nelle staminali ci sono i retinoidi

Prima notizia: le staminali mesenchimali del metodo Stamina – che tanto fanno discutere in questi giorni – vengono differenziate grazie all’acido retinoico diluito nell’alcool. Rispetto al fatto che la terapia Stamina stia migliorando i sintomi di tanti bimbi affetti da malattie degenerative, questa dell’acido retinoico è una notizia di secondo piano. Ma vale la pena soffermarcisi.  Perché una proprietà dell’acido retinoico è proprio quella di far maturare le cellule immature (che crescono in modo incontrollato)  e di ripristinare il naturale ciclo delle cellule: nascita, vita e morte (le cellule tumorali nascono, vivono e non muoiono mai). Questo è un fatto […]

  

“Guardate, io vado in Paradiso”

Vi riporto una storia. Una storia con le ali, come il messaggio che racchiude. Si è accomodata nel mio pc,  per due volte nell’arco dell’ultimo mese. Mi è arrivata tramite due corrieri, due persone che non si conoscono tra loro. Deve essere stata stretta nel suo link da viaggio, azzurrino, anche se l’avevo inserita nella cartella “importante”. Credo che questa sia una storia nata per volare…   Il primo a segnalarmela è stato Stefano Filippi, un caro collega:  “L’ha scritta un mio amico (Davide Perillo su Tracce.it, la rivista online di Comunione e Liberazione), parla di una mamma, è carica di […]

  

Libertà è partecipazione

Libertà non è stare sopra un albero, libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione (G. Gaber) E’ tutto ieri che penso a come raccontarvi la terza presentazione del libro di Barbara (Mariani), “Aloha, Alito di vita. Non solo cancro” (Eti edizioni). Barbara è capace di smuovere le montagne, quando vuole. Ha superato tre tumori in dieci anni. Di più: si è sentita dire che ha un’alterazione genetica che predispone al cancro e non ha mai vissuto con la sensazione di cadere da un’impalcatura. Nella partita a due fra l’angoscia che si insinua per rubarti il respiro e Barbara, […]

  

“Il latte fa venire il cancro”, è vero?

20121106-100652.jpg

Rispondo all’ultimo commento di Andrea Antiquark perchè so che la questione “latte sì o no” interessa molti. Io sono ancora piuttosto perplessa sul fatto che il latte vaccino predisponga a certi tipi di cancro. Purtroppo, non sono ancora riuscita a farmi un’opinione precisa. Gli omeopati consigliano a quasi tutti i pazienti di eliminare dalla dieta latticini e lieviti perchè spesso e in modo proporzionale al consumo, provocano intolleranze. Un organismo che si nutre prevalentemente di latticini, pizze, focacce, oltre a ingrassare, più facilmente incorre in stati infiammatori che possono predisporre al cancro. Vero è che gli orientali consumano pochissimi latticini […]

  

Coincidenze/2

20121103-162719.jpg

Mi è successo un’altra volta. Giovedì. Stavo andando a una presentazione. Ero in bici, dovevo raggiungere via Santo Spirito, cuore chic di Milano. Ho svoltato in via Montenapoleone, ho rallentato davanti al suo negozio, il salone della parrucchiera famosa che era stata con me in ospedale nel 1984. L’ultima volta che ci siamo viste frequentavo l’università. Alzo gli occhi da sotto il casco, non ci posso credere, lei si avvicina alla finestra, è lo stesso preciso momento: mi guarda, io la saluto con la mano. “Si ricorda di me?”. “No, chi sei?. Vieni su”. Il tempo di legare la bicicletta […]

  

Coincidenze

Ieri la principessa grande ha compiuto 12 anni e, sempre ieri, ho compiuto cinque anni dal mio primo intervento. E qui ci sarebbero da dire tante cose. Ma, confesso, ieri non ce l’ho fatta a tirarle fuori. E forse non ci riuscirò nemmeno oggi. Penso alle mie due ricorrenze e il tempo mi pare una fisarmonica. Tutto insieme un po’ vicino, un po’ lontano. Con la musica che cambia. Penso alla prima volta che ho stretto le prime manine da neonata (e le seconde due anni dopo!), minuscole e perfette, penso a quanto le ho strette e a come le […]

  

Dopo il cancro, un libro

20120930-223410.jpg

Tu chiedi e l’universo ti risponde, però devi crederci (Barbara Mariani) “Pronto? Buongiorno, sto cercando una sala per presentare un libro”. “Pronto? Buongiorno sto organizzando un evento, avrei bisogno di un catering”. “Pronto? Lei è l’attrice T.M.? Mi presento, avrei bisogno di lei per promuovere borse di studio. È per la ricerca sul cancro”. “Pronto? Lo stilista Cruciani? Vorrei comprare un centinaio di braccialetti (quelli di uncinetto originali), il ricavato finanzierà le borse di studio, le chiedo un prezzo di favore”. A parte i braccialetti, Barbara Mariani ha ottenuto tutto gratis, pure i patrocini di enti, giornali e associazioni. Perchè […]

  

Il rimedio del cavolo

Una donna di 70 anni si presenta al centro di medicina naturale della Usl 11 di Empoli con un vistoso nodulo al seno che stava curando con applicazioni di foglie di cavolo. Aveva letto in un libro di medicina naturale che le foglie fresche di verza applicate sul carcinoma mammario possono modificare la crescita del cancro e farlo sviluppare all’esterno anziché all’interno (ed era quello che stava succedendo a lei). Il fatto risale a febbraio, l’ha reso noto nei giorni scorsi il direttore della struttura di Empoli, Fabio Firenzuoli, che ha definito la cura del cavolo “una terapia cialtronesca”. La […]

  

Il Blog di Gioia Locati © 2019