8891614544Sono in difetto con l’amico e collega Mark Perna, a cui avevo promesso da tempo la meritata recensione del libro scritto con Paolo Crespi “Professione Youtuber” (Maggiori editore, 19 euro). Così l’occasione arriva proprio nel giorno in cui il social video annuncia alcune novità: ovvero, in considerazione del fatto che più di mille creator passano la soglia dei 1.000 iscritti ogni giorno, ecco che arriva il supporto personalizzato per tutti coloro che partecipano al Programma Partner, un nuovo Creator Hub completamente rivisitato disponibile in 23 lingue (italiano compreso),  il programma YouTube for Creators con  benefit su più livelli  e  vantaggi all’ingresso e al raggiungimento di 1.000 e 10.000 iscritti. Ma tornando a Mark e al suo libro, non c’è dubbio che sia un manuale a prova di principiante (ovvero il sottoscritto) per entrare nel magico mondo della tv su internet. E in considerazione del fatto che mio figlio, sette anni e mezzo, mi ha detto che da grande vivrà facendo i video con la sua attuale fidanzata, mi sa che devo studiare. E pure lui. In ogni caso, anche se non avete problemi di questo tipo, “Professione Youtuber” vi apre un mondo in dieci capitoli. Quelli che servono passo dopo passo per diventare un giorno tipo come FaviJ, che per la cronaca sarebbe quel ragazzo che recensisce videogame arrivato a decine e decine di milioni di visualizzazioni. E siccome ogni mille fa un euro o anche più, fatevi i conti. Insomma di YouTube ci si campa, per la gioia di mio figlio. Però come succede per le start up, i FaviJ del mondo sono pochissimi e hanno studiato. Quindi andate in libreria – reale o virtuale che sia – o fate un giro su Amazon e prendete “Professione Youtuber”: farete un percorso di apprendimento dalle nozioni base per aprire un canale, alle tecniche fondamentali per realizzare i video, fino agli strumenti e alle strategie per promuovere, distribuire e monetizzare subito i contenuti. E se non diventerete subito ricchi, farete comunque un favore all’amico Mark e al suo coautore. E quindi a me (grazie).

Tag: , , , ,