JAGUARTecnologia e automobile sono due parole che ormai viaggiano insieme. Ve ne accorgete semplicemente salendo su un’utilitaria, figuriamoci quando l’auto in questione è una Jaguar. Si tratta, in questo caso, della E-PACE è un SUV compatto cinque posti svelato ieri sera che vuole dare al brand un’immagine meno di elite ma sempre di grande fascino: la E-PACE ha il design e le prestazioni delle sportive Jaguar in una vettura a trazione integrale spaziosa, pratica e sempre connessa. Ed è la parte hitech che qui ci interessa: si tratta infatti di un veicolo sportivo dotato delle più avanzate tecnologie. Sarà infatti una delle vetture più connesse e intelligenti della sua categoria, con un sistema d’infotainment di nuova generazione che consente agli utenti di connettersi alle app preferite, come ad esempio Spotify, tramite l’InControl apps di Jaguar Land Rover.

La connettività digitale è presente in tutto l’abitacolo: la vettura offre fino a quattro prese da 12 volt e cinque porte USB, oltre a un hotspot Wi-Fi 4G che consente di connettere fino a otto dispositivi contemporaneamente. La E-PACE vanta interni spaziosissimi per una vettura della sua categoria: è lunga 4.395 mm, con ridotti sbalzi anteriori e posteriori, rispettivamente di 882 mm e 832 mm. L’interasse da 2.681 mm ospita cinque sedute nel massimo comfort, con spazio per le gambe di 892 mm nei sedili posteriori e un bagagliaio da 577 litri. E poi appunto ci sono i particolari tecnologici: il Configurable Dynamics offre al guidatore la possibilità di personalizzare le impostazioni dell’acceleratore, della trasmissione automatica, dello sterzo e, laddove presente, del sistema di sospensioni Adaptive Dynamics. Il sistema Active Driveline All-Wheel Drive, grande novità tecnologica, combina un’eccellente aderenza con la guidabilità della trazione posteriore. Eppoi: la E-PACE offre la massima sicurezza e le più innovative tecnologie di assistenza alla guida con una videocamera stereoscopica elemento fondamentale di sistemi come l’Emergency Braking (che rileva anche la presenza di pedoni), il Lane Keep Assist e il Traffic Sign Recognition, oltre che dell’Adaptive Speed Limiter e del Driver Condition Monitor. Concetti in inglese che si traducono nella sensibile diminuzione di pericolo, anche grazie ai sensori di parcheggio anteriori .

La videocamera inoltre si combina inoltre con lo sterzo a servoassistenza elettrica per il Blind Spot Assist, che permette di ridurre il rischio di collisione laterale sulle strade a più corsie.Il Forward Traffic Detection segnala invece ai conducenti la presenza di veicoli in avvicinamento agli incroci in cui la visibilità è limitata. Ulteriori dotazioni di sicurezza avanzate comprendono un airbag per i pedoni, che fuoriesce dalla parte inferiore del cofano, per una maggiore protezione in caso di collisione. E l’Head-Up Display con tecnologia Thin-Film Transistor (prima Jaguar ad averlo), sistema in grado di proiettare fino al 66% di informazioni in più sul parabrezza, con una grafica a colori più grande e più nitida. In questo modo, informazioni essenziali, come la velocità della vettura, le indicazioni del navigatore, gli avvisi, gli aggiornamenti e le disposizioni di sicurezza sono perfettamente visibili  senza mai distogliere lo sguardo dalla strada.

Tutti i modelli E-PACE sono dotati del sistema d’infotainment Jaguar Touch Pro di ultima generazione, con tecnologia voice control, interfaccia touchscreen da 10’’ e una schermata iniziale personalizzabile rendono le interazioni con il sistema più rapide, semplici e intuitive. E questa è anche l’unica auto del suo segmento disponibile con l’innovativa Activity Key, un bracciale impermeabile e resistente agli urti dotato di transponder RFDI integrato, che consente al guidatore di lasciare la chiave principale all’interno della vettura mentre è intento a praticare attività sportive. Quando l’Activity Key viene attivata, tenendo il bracciale all’altezza del bordo superiore della targa sul portellone, la chiave convenzionale rimasta all’interno della vettura viene disabilitata.

Insomma un vero gioiello hitech a quattro ruote, con ovviamente grandi prestazioni sportive e motori diesel  Ingenium da 180 CV o a benzina con l’unità benzina, sempre della famiglia Ingenium, da 249 CV, abbinati alla trasmissione ZF a nove rapporti. E questi sono particolari che faranno felici gli appassionati tradizionali. Anche perché per avere una Jaguar così – tra l’altro entrata nel Guinnes World Record per il più lungo avvitamento fatto da un auto durante la performace di presentazione – si parte da 36.800 euro.

Tag: , , , ,