HMMobilità umana, ovvero nuova dimensione degli spazi nei nostri uffici. Nasce così appunto Human Mobility, una società specializzata nelle soluzioni dei workspace fondata da Stefano Quintarelli, Luca Mastrostefano e Marco Locatelli, con alle spalle il gruppo Be (quostato in Borsa al segmento Star) che ha acquisito  il 51% del capitale Be. L’intento è quello di dare non solo uno strumento utile per il ritorno alla normalità, ma anche di disegnare un intero ecosistema di servizi pensati facilitare la vita e gli spostamenti delle persone in azienda. Tra i fondatori, dicevamo, c’è Luca Mastrostefano, l’ingegnere informatico 29enne inventore della prima app di tracciamento Covis (Covid-App) che ha costruito poi la base del progetto Immuni. Human Mobility ha team di 35 persone e collabora con importanti istituzioni come MIT, University of Southern California e Universidade Federal de Santa Catarina, nella creazione ed implementazione di un protocollo open-source.

Ma come funziona? Una serie di algoritmi proprietari sono capaci di mappare gli ambienti e di elaborare una molteplicità di segnali da insiemi di terminali in situazione di prossimità. Con l’aiuto di database che contengono i dati relativi al segnale degli smartphone più diffusi, compiono una perfetta calibrazione delle rilevazioni. Da utlilizzare con un’ app  per Android e iOs. Il risultato è appunto un’applicazione per il distanziamento sociale, la gestione degli assembramenti e la notifica dei Contatti. Il tutto con la garanzia di privacy, disponibile in 8 diverse lingue e  parte di un ecosistema interconnesso con i dispositivi indossabili e con la sensoristica per la gestione degli spazi.

“L’iniziativa viene alla luce dopo un intenso lavoro svolto nel corso degli ultimi tre mesiha detto Stefano Achermann, Ad del Gruppo Be, Shaping The Futureper realizzare un ecosistema evoluto per la gestione di soluzioni in mobilità destinate a grandi aziende. La nostra app è un oggetto davvero bello e funzionale: in questo momento è in fase di test preliminare in due delle maggiori aziende italiane con oltre 100.000 persone in tutto. E il suo uso andrà ben oltre l’emergenza coronavirus”.

Tag: , , ,