A colloquio con Novello (V)

“La religione cristiana è emersa ribellandosi al potere, e successivamente essa è stata incorporata dai regnanti, che l’hanno usata per legittimarsi, diventando instrumentum regni (il re di Francia era unto dal Signore, ad esempio), infine – come sostiene Carl Schmitt – lo Stato non ha affatto secolarizzato la società, ma mimando la religione ha elaborato una teologia tutta sua: esclusiva.

  

Diritto di voto: per allargare gli spazi di libertà

Si è una conclusa giovedì 21 giugno, a Brescia, una breve serie di incontri organizzati dall’associazione “Diritto di voto“, recente sodalizio (è nato soltanto il 29 febbraio scorso) costituitosi per iniziativa di Mario Zanardini, Stefano Brunelli, Giovanni Gazza e altri amici con l’obiettivo di far crescere la consapevolezza sull’opportunità di ampliare il ricorso alla democrazia diretta.

  

E se il voto dei greci ci cacciasse dentro un incubo?

È comprensibile. Alla fine tra i greci ha in qualche modo prevalso, anche grazie alla legge elettorale e al premio di maggioranza ottenuto dal conservatori di Nuova Democrazia, il timore dell’ignoto: la paura del salto nel buio. Con il voto espresso nelle urne, il popolo greco si appresta ad accettare in un modo o nell’altro le condizioni dell’Europa e i diktat della signora Angela Merkel. In parte tutto questo è logico, perché in un club si devono rispettare le regole o andarsene, ma solo il futuro ci dirà se il voto moderato e benpensante che è stato espresso ad Atene […]

  

Conciliare Rawls e Nozick? L’impossibile scommessa di Tomasi

È possibile coniugare Nozick e Ralws, Rothbard e Dworkin? La prima risposta, ovviamente, è no. Ma il recente volume di John Tomasi (Free Market Fairness, Princeton University Press, 2012, pagine 348) si pone proprio questo ambizioso obiettivo, quasi volendo chiudere una controversia tra liberali classici e liberals, tra libertari e interventisti che decollò a Harvard all’inizio degli anni Settanta e che da allora domina il dibattito interno alla filosofia politica: in America e fuori.

  

A colloquio con Novello (IV)

“Uno dei temi centrali del tuo libro è la distinzione romana e medievale tra auctoritas e potestas, e oltre a ciò anche tra un’autorità naturale che esprime consigli e linee di condotta morale e un potere sovrano che invece poggia sul monopolio della forza fisica.

  

“Credere nello Stato?” su Radio Uno, domenica alle 23.40

Domenica sera, su Radio Uno (all’interno del programma “L’Argonauta”), alle ore 23.40 sarà trasmessa una recensione di Riccardo Paradisi dedicata al mio libro dal titolo “Credere nello Stato?”, che è poi anche la denominazione di questo blog.

  

il Blog di Carlo Lottieri © 2017