Elezioni catalane: un caos che però potrebbe avvicinare il referendum

Qualche considerazione a caldo (ore 23.30 di domenica 25 novembre), mentre si vanno definendo i risultati elettorali catalani. La richiesta di Artur Mas, che aveva domandato agli elettori una maggioranza assoluta, non è stata soddisfatta. Al contrario, il partito tradizionalmente moderato e di centro-destra del governatore uscente, CiU, ha perso 12 seggi, ma in realtà questi seggi sono stati sostanzialmente incamerati da un partito indipendentista tradizionalmente di sinistra come ERC.

  

Gianfranco Fini tra indipendenza veneta, fascismo e “diritto di voto”

Intervenendo nelle scorse ore a Vicenza, in occasione dell’assemblea regionale di Fli, il presidente della Camera italiana Gianfranco Fini una volta di più ha dato davvero una cattiva prova di sé, e se è vero che non si dovrebbe mai infierire su chi sta affrontando tante e tali difficoltà (crollo dei consensi, marginalizzazione politica, logoramento dell’immagine a seguito dell’affare Montecarlo e, più in generale, quel crescente discredito che riguarda l’intero ceto politico che ha dominato gli ultimi decenni) va detto che nella città del Palladio egli ha  usato parole che interpretano l’atteggiamento tipico di chi, per professione, è uomo di […]

  

A colloquio con Novello (VIII)

“Sappiamo che proprietà e libertà di mercato possono portare a disuguaglianze economiche e sociali anche molto accentuate; come si concilia secondo te il messaggio cristiano di uguaglianza davanti a Dio con le gerarchie sociali che si creano nelle economie di libero mercato?” incorporato da Embedded VideoYouTube Direkt

  

Cristian Merlo contro gli imbrogli dello Stato padrone

Ogni tradizione liberale ha caratteristiche un po’ diverse e nel quadro internazionale il liberalismo italiano si è spesso caratterizzato per una sua particolare nota “realista”, al limite del cinismo. In fondo il maggiore contributo della Penisola alla scienza politica è stato forse l’elitismo (Gaetano Mosca, Vilfredo Pareto e Roberto Michels), che ha proprio insistito – contro ogni manipolazione ideologica – sul fatto che anche all’interno delle cosiddette democrazie vi è sempre un piccolo numero di persone, la classe politica, che monopolizza i luoghi della decisione. Questa forte adesione alla realtà fu evidente anche in un altro importante filone di studi […]

  

il Blog di Carlo Lottieri © 2017