Veneto: che la rivoluzione delle libertà abbia inizio

Nelle scorse ore, sul suo profilo di Facebook, il consigliere regionale Stefano Valdegamberi (già Udc) ha annunciato di avere sottoscritto un accordo in Regione Veneto con il Nuovo Centro Destra in materia di referendum per l’indipendenza. Così – con i voti di Lega, Forza Italia e altri (tra cui un consigliere di Rifondazione) – esiste ormai quella maggioranza necessaria per l’approvazione della proposta di legge regionale che indice un referendum consultivo sull’indipendenza. Nei giorni scorsi la Lega Nord ha annunciato banchetti in varie città venete per una massiccia raccolta di firme a sostegno del referendum. Bene: non è necessario annullare […]

  

“Liberali e non”: ipotesi sulla modernità

Giunta ormai alla sesta edizione, la Scuola di Liberalismo “Ludwig von Mises” organizzata presso l’università di Catanzaro per iniziativa della Fondazione Scoppa si è costruita nel corso degli anni un’immagine sempre più solida, quale iniziativa che offre in vario modo l’opportinita’ di esaminare i temi della filosofia politica, del diritto, dell’economia e della scienza politica all’interno della tradizione culturale del liberalismo classico. Nei giorni scorsi sono intervenuto sul seguente tema: “Il liberalismo, quello vero e quello falso”. Il titolo ha preso spunto da un mio recente volume di storia del pensiero politico, Liberali e non (edizioni La Scuola), in cui […]

  

Robert Nozick e lo “Stato minimo”. Quarant’anni dopo

Nel 1974 un giovane filosofo newyorkese dava alle stampe un volume (Anarchy, State, and Utopia) destinato a giocare un ruolo assai significativo nel dibattito culturale: in America e non solo. Docente a Harvard, dove negli stessi anni insegnava il ben più affermato John Rawls, con quel testo Robert Nozick contribuì in maniera rilevante a definire le categorie di fondo del dibattito politico, molto segnato – in seguito – proprio dall’opposizione tra liberal e libertarian. Se A Theory of Justice di Rawls aveva offerto una difesa intellettuale dei regimi di welfare e aveva legittimato l’espandersi di un potere statale volto a […]

  

Esiste qualcuno, al mondo, più sfruttato dei lombardi?

  Esiste al mondo un’area di alcuni milioni di persone che subisca una sottrazione netta di ricchezza (il termine tecnico sarebbe “residuo fiscale”, ma a ben guardare bisognerebbe parlare di sfruttamento… senza troppi giri di parole) paragonabile a quella che subisce la Lombardia? Se lo chiede Marco Bassani, su “L’Intraprendente”, e lo chiede in realtà a tutti, lanciando – sul giornale on-line – un vero e proprio concorso, nella convinzione (davvero non infondata) che i mille euro messi in gioco non andranno versati a nessuno. Il concorso è una provocazione, perché – chi si occupa di queste cose lo sa […]

  

Ticino vs. Ticino? Quando lo statalismo prende quota

Ancora sul Canton Ticino: una regione tanto bella quanto prospera e civile, che si trova in un contesto istituzionale invidiabile per quanti vivono a Sud di Chiasso. E non è certo un caso se molte decine di migliaia di persone si spostano, ogni mattina, dalla provincia di Como e o di Varese per lavorare in territorio elvetico. Anche lì, però, è necessario che le logiche volte a espandere la spesa pubblica e la tassazione non abbiano la meglio. Come invece sembra stia succedendo: seguendo un trend che ovunque sembra difficile arrestare. A mettere sull’avviso l’opinione pubblica ticinese è l’economista luganese […]

  

il Blog di Carlo Lottieri © 2017