Il sangue degli altri e i miti del Novecento

L’ho trovato per caso in una bancarella di libri usati e l’ho letto di un fiato, sempre più persuaso che questo “Le sang des autres” di Simone de Beauvoir valesse la pena di leggerlo. Probabilmente non un capolavoro, ma un’occasione per riflettere in varie direzioni. Il romanzo è del 1945 e – dalla prima all’ultima pagina – è nutrito dei miti intellettuali del tempo. Si tratta di un testo essenzialmente comunista, che però ha il merito d’investigare temi cruciali dell’esperienza morale, gravitando costantemente sulla celebre frase di Dostoevsky posta a esergo del volume: “Ciascuno è responsabile di tutto davanti a […]

  

La musica come arte, oggi: nonostante l’avanguardia

In linea di massima, per la cultura contemporanea la musica non esiste. Anche intellettuali che non si perdono una Biennale e che seguono da vicino e con il massimo interesse quanto avviene nel campo della filosofia, del cinema, della psicologia o del diritto (pur non essendo filosofi, cineasti, psicologi o giuristi) assai raramente ascoltano qualcosa che non sia il “canone” della musica classica fino a Stravinskij, oppure più semplicemente pop, rock o qualcosa di simile. Non c’è quasi un pubblico per la musica contemporanea detta “colta”. Eppure il nostro tempo ha musicisti che (in linea teorica e non solo) prolungano […]

  

il Blog di Carlo Lottieri © 2017