Lavoratori precari o clienti fidelizzati?

Poiché è detestato in maniera  pregiudiziale e sulle base di una serie di superstizioni, il libero mercato è spesso oggetto – e talvolta perfino all’interno del medesimo discorso – di critiche del tutto contraddittorie. Il caso più classico è quello di chi rigetta la libertà economica accusandola di causare povertà e, al tempo stesso, di indurre a comportamenti consumistici. C’è anche un’altra coppia di accuse incompatibili ed è su questa che qui mi preme richiamare l’attenzione. Quanti attaccano l’ordine economico basato su imprese private in concorrenza sottolineano come esso sia strutturalmente instabile e, di conseguenza, possa essere accompagnato da precarietà. […]

  

Cooperare: per allargare gli spazi di libertà

Torno da Trento, dove ho partecipato a una seminario organizzato da Euricse, con una piccola freccia in più nella faretra. In una fase che vede l’Europa traballare e che vede l’Italia quasi al centro di tale crisi epocale, è urgente la necessità di trovare risorse istituzionali e culturali di ogni genere, anche superando vecchie incrostazioni. E se tutto crollerà (come è possibile), in qualche modo bisognerà ripartire e allora è importante fin da ora sapere su cosa si potrà contare e quali strada converrà percorrere.

  

il Blog di Carlo Lottieri © 2019